Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Brescia, coach Esposito ''Contro Varese dovremmo essere al completo. Ci faremo trovare pronti''

Da Varese a… Varese, riprende il cammino della Germani Brescia. Dopo le gare della Supercoppa italiana, terminate proprio sul campo dell’Openjobmetis Varese, la squadra di Vincenzo Esposito è pronta a iniziare il nuovo percorso che la attende, la cui prima tappa sarà proprio a Masnago.

Il quinto campionato consecutivo della Germani in Serie A prenderà il via sul parquet dell’Enerxenia Arena di Varese, che nelle ultime stagioni è stato foriero di poche soddisfazioni per i colori biancoblu. Guidata dall’immarcescibile Luis Scola, Varese sarà l’avversario ideale per testare le ambizioni della squadra bresciana, che si presenterà ai blocchi di partenza del campionato con il roster finalmente al completo, anche se con la necessità di allenarsi e giocare con continuità per portare tutti alla stessa condizione atletica e per cercare la chimica migliore tra tutti i componenti del gruppo.

“A partire da domenica, dovremmo finalmente essere al completo: ci faremo trovare pronti – spiega coach Vincenzo Esposito nel presentare la gara di Masnago -. Quella con Varese sarà una gara difficile come tutte le partite d’esordio, sapendo inoltre che dopo poco più di 48 ore giocheremo in EuroCup. Per questo cercheremo di gestire le energie e lo sforzo tecnico”.

“Varese vorrà esordire bene davanti al pubblico di casa – prosegue l’allenatore della Germani -, noi stiamo cercando di accelerare i tempi di preparazione degli ultimi giocatori arrivati. Abbiamo inserito due lunghi che ci permetteranno di aggiustare situazioni tecniche scomode per vincere più partite possibili. Come riuscire a limitare Luis Scola? A volte ci si limita a guardare il miglior giocatore dell’altra squadra. Invece bisogna sapere che i giocatori bravi sono quelli che mettono i migliori in condizione di esprimere il proprio talento”.

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Brescia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: