Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Una tripla di James regala la vittoria all'OraSì Ravenna contro la Scaligera Verona

La prima amichevole stagionale, contro l’Orasì Ravenna, ha avuto un significato particolare. Oltre a misurare il lavoro delle prime settimane, è stato il match del ritorno in campo dopo lo stop dello scorso campionato e ha segnato anche il ritorno del pubblico sugli spalti dell’AGSM Forum. Per la prima volta in questa stagione è arrivato il tanto atteso “abbraccio” tra squadra e tifosi che, seppure distanziati e in numero limitato, hanno potuto tornare sugli spalti dell’impianto scaligero.

La vittoria finale è andata all’Orasì Ravenna, capace di recuperare Tezenis Verona ed imporsi per 77-79. Buone le indicazioni che lo staff gialloblù si è portato a casa da questa partita, sia dal punto di vista atletico che tecnico. Coach Diana manda in campo nel quintetto di inizio match Tomassini in cabina di regia, Greene IV, Severini, Jones e Candussi. I primi punti stagionali sono messi a segno da Severini che con la tripla nel primo minuto di gioco pareggia subito i conti (3-3). Ravenna scappa due volte: la prima allungando sul 5-10, poi aggiungendo punti fino al 10-18.

La Tezenis fa salire il ritmo e si riavvicina. Pini mette 5 punti consecutivi e la sua tripla porta i gialloblù sul -2 (18-20). Due falli consecutivi in difesa e due palle perse ridanno nuovo fiato a Ravenna ma prima della sirena la tripla di Caroti e il libero di Rosselli fermano il punteggio sul 23-24. La Tezenis alza ancora il ritmo e l’intensità. Coach Diana fa ruotare tutti i giocatori mentre a metà quarto arriva il break che spacca il primo tempo. E’ Phil Greene a mettere punti pesanti a ripetizione fino al 42-36 ma a spiccare è comunque il sistema dei gialloblù. Candussi, da sotto, e il contropiede di Jones valgono il 48-39 e l’attacco gialloblù continua a colpire a ripetizione firmando, nei secondi 10 minuti, la bellezza di 34 punti. Si chiude sul 57-46.

Dopo il breve intervallo, subito in campo. Coach Diana lascia a riposo Greene ma a distinguere il gioco del gialloblù è ancora l’intensità. Verona mantiene la doppia cifra di vantaggio che sfugge solamente nel finale di periodo quando Ravenna si avvicina fino al 68-62 finale. Mentre la Tezenis abbassa le percentuali al tiro, nell’ultimo quarto l’Orasì ritorna sotto nel punteggio. Sul 70-67 coach Diana richiama i suoi in panchina, al rientro in campo Roselli mette due punti pesanti (72-67) ma la gara è ancora in bilico. Il paraggio di Ravenna arriva a poco meno di 100 secondi dalla fine, con Givens che deposita sull’assist di Denegri. Tomassini va in lunetta a 11 secondi dalla fine e il suo 1/2 vale il 77-76 ma James mette la tripla del 77-79 finale.

Tezenis Verona – Orasì Ravenna 77-79

Tezenis Verona
: Tomassini 6, Greene 14, Jones 11, Candussi 12, Caroti 7, Severini 9, Rosselli 8, Pini 7, Guglielmi, Colussa, Calvi, Beghini ne. All. Diana

Orasì Ravenna
: Cinciarini 12, Chiumenti 6, James 16, Guidi ne, Denegri 8, Vavoli 2, Venuto, Maspero 4, Oxilia 11, Simioni, Buscaroli, Givens 20. All.: Cancellieri 

Fonte: ufficio stampa Scaligera Verona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: