Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Trieste, coach Dalmasson ''Andiamo a Sassari per elevare il nostro livello di gioco''

Allianz Pallacanestro Trieste pronta alla partita con Sassari: prima trasferta per i biancorossi, che nella mattinata di sabato partiranno alla volta dell’isola, per affrontare la compagine di Gianmarco Pozzecco. Coach Eugenio Dalmasson, come di consueto, fa il punto della situazione per quel che riguarda il lavoro settimanale dei biancorossi:

“Abbiamo svolto una buona settimana, dal mio punto di vista, con il morale giusto; è stato fatto un lavoro importante sotto il profilo atletico, tanto che un po' alla volta stiamo recuperando quello che non avevamo potuto fare in precedenza”.
In relazione alla prossima avversaria, il tecnico dei triestini ha le idee chiare: “E’ una gara che certamente si presenta come un impegno complicato; Sassari è uno dei team più completi del campionato, ha una rosa importante con giocatori che ci potranno creare dei problemi. Da parte nostra, sarà importante elevare il livello del nostro gioco, per provare a causare qualche problema ai loro meccanismi”.

Sulle chiavi della gara, coach Dalmasson fotografa l’incontro: “Dovremo limitare il più possibile la pericolosità del Banco di Sardegna in post basso, aspetto che ha caratterizzato il loro gioco specialmente negli ultimi anni. Da questa posizione, riescono a costruirsi tiri da sotto ma anche a riaprire per le conclusioni dalla lunga distanza, dunque dovremo stare attenti in maniera particolare a questo aspetto. In più, hanno uno dei migliori pivot del campionato e tirano molto bene da tre, per cui dovremo essere all’erta a 360 gradi per poter competere con il Banco di Sardegna”.

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Trieste 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: