Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Olimpia Milano, coach Messina ''Saranno le piccole cose a decidere la partita contro Villeurbanne''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/08-10-2020/olimpia-milano-coach-messina-saranno-piccole-cose-decidere-partita-villeurbanne-600.jpg

Social

L’EuroLeague torna a Milano dopo quasi sette mesi. L’ultima apparizione era stata all’inizio di marzo, a porte chiuse, contro il Real Madrid. La gara si gioca venerdì 9 ottobre (ore 20.45, diretta su Eurosport Player). A Milano, arriva l’Asvel Villeurbanne, al secondo dei due anni di licenza biennale di partecipazione. E’ il club di Tony Parker, l’ex stella dei San Antonio Spurs della NBA, allenato dal fratello TJ che lo scorso anno era nello staff del club come assistente. Dopo una buona partecipazione all’EuroLeague dell’anno scorso, la squadra francese proverà almeno a ripetersi in questa stagione anche grazie all’addizione di un ex giocatore NBA esperto di basket europeo come Norris Cole (ex Maccabi e Buducnost).

L’Olimpia arriva a questa partita dopo il successo nella battaglia di Monaco, risolta al supplementare dalla tripla di Shavon Shields. Malcolm Delaney ha segnato 17 punti con otto assist; Kyle Hines ha fatto 5/5 dal campo; il risultato è rimasto in bilico a causa delle 18 palle perse. Dopo quella vittoria, ha battuto largamente in casa Treviso nel secondo impegno di campionato. Restano assenti ovviamente Vlado Micov e Kevin Punter.

COACH ETTORE MESSINA – “Giochiamo contro una squadra molto atletica e ben organizzata sia in attacco che in difesa. Come succede sempre in EuroLeague, saranno le piccole cose a decidere la partita. Per vincere, dovremo avere una buona transizione difensiva per non concedere canestri facili in contropiede e attaccare i loro cambi difensivi quando avremo noi la palla”.

JEFF BROOKS
– “E’ un’altra battaglia, siamo felici di giocare una partita di EuroLeague in casa, è entusiasmante. Quello che dovremo fare è giocare duro, farlo per 40 minuti, e divertirsi. L’obiettivo, venendo da una prima parte di stagione promettente, è continuare ad eseguire e migliorare”. 

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: