Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Virtus Assisi, parlano i gioielli di casa Fabrizio Fondacci e Giacomo Capezzali

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/09-10-2020/virtus-assisi-parlano-gioielli-casa-fabrizio-fondacci-giacomo-capezzali-600.jpg

Social

La Virtus Assisi valorizza i suoi giovani. Già in prima squadra da tempo, la società rossoblu punta su due ragazzi “di casa” per la nuova stagione in C Gold. Insieme alla tanta esperienza già in rosa, fatta da giocatori di primo livello per la categoria, tra conferme e nuovi innesti, ecco le conferme di Giacomo Capezzali, classe 2001, guardia/ala eclettica e dinamica, e di Fabrizio Fondacci, classe 2000, ala grande/pivot grintoso e capace. Due ragazzi cresciuti con il basket nel cuore e nell’anima, vogliosi di dimostrare tutto il loro valore in quella che potrebbe essere la stagione della loro consacrazione. A loro, abbiamo rivolto alcune domande:

Cosa significa per te fare parte della Virtus Assisi?

Giacomo Capezzali: “Per me significa molto far parte di questa squadra e di questa società, perché mi ci sento un po' come a casa tra amici e familiari”.

Fabrizio Fondacci: "Per me far parte della Virtus Assisi significa prendere parte di una grande famiglia, a partire dai miei compagni che cercano sempre di spronarti e di farti dare il 100%, fino ad arrivare allo staff e a tutti i consiglieri/dirigenti che sono sempre presenti”.

Basket e idoli: quale il tuo modello a cui ti ispiri?

Giacomo Capezzali
: “Diciamo che il giocatore che ha avuto più impatto nella mia vita è stato Kevin Durant perché oltre ad essere un formidabile giocatore in tutte le zone del campo, ha anche un carattere molto forte, e vedere con quanta fermezza e arroganza gioca mi ispira molto”.

Fabrizio Fondacci
: "Sicuramente uno dei modelli ai quali mi ispiravo era Kobe Bryant, per la sua determinazione e la sua voglia di vincere. Era uno dei pochi giocatori che stava veramente male dopo una sconfitta e che nella partita successiva voleva riscattarsi e mettersi in gioco... #BlackMamba”.

Coach Piazza e i tuoi compagni senior più esperti: cosa imparare da loro?

Giacomo Capezzali
: “Quest'anno abbiamo dei giocatori molto validi e con una grande esperienza, sicuramente loro, oltre che tecnicamente, mi aiuteranno a crescere mentalmente come giocatore. Ovviamente la nostra guida è uno dei top coach in Umbria, quindi c'è poco da aggiungere".

Fabrizio Fondacci
: "Quest’anno la squadra è composta da molti giocatori e da uno staff di grande esperienza e con grandissime qualità tecniche e umane. Sicuramente da loro posso imparare molte cose sia sul piano tecnico che umano, catturare le mille sfumature di questo sport e cercare di riutilizzarle all’interno del rettangolo da gioco”.

Stagione complicata causa Covid-19: che annata sarà per te personalmente e per la Virtus?

Giacomo Capezzali
: “Beh sicuramente sarà un annata molto diversa dalle solite ma so per certo che noi come squadra e come società daremo il massimo impegno per far si che sia una stagione divertente e che restituisca i giusti risultati”.

Fabrizio Fondacci
: "Si, sicuramente non sarà una stagione semplicissima anche a causa della scarsa presenza del pubblico all’interno dei palazzetti, che poteva comunque risultare come fattore positivo. Per me prevedo una una stagione di grande apprendimento e di crescita personale, mentre credo che per la Virtus possa essere una stagione ricca di successi e soddisfazione”.

Idee concrete, tanta la decisione, poche le incertezze. Non resta che scendere in campo, lottare e vincere. Spessore e grinta non mancano, in bocca al lupo ragazzi!

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Assisi 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: