Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Campetto Ancona debutta in Supercoppa battendo la Sutor Montegranaro

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/11-10-2020/campetto-ancona-debutta-supercoppa-battendo-sutor-montegranaro-600.jpg

Social

Subito un bel primo squillo per la Luciana Mosconi che nella 1a giornata del gironcino di qualificazione della Supercoppa si prende i due punti in palio contro la Sutor Montegranaro. Dorici ancora lontani dalla forma fisica migliore ma che hanno dimostrato comunque miglioramenti rispetto all’uscita amichevole infrasettimanale contro Civitanova. Contro una Sutor che ha saputo essere intensa per tutti i 40′ non era affatto facile per una squadra come quella di Rajola con tanta ruggine ancora nelle gambe e nella testa. Alla fine è arrivata una vittoria con uno scarto nato interamente negli ultimi 5′ di una gara dal punteggio basso e dall’elevato numero di errori.

I dorici hanno comandato le operazioni, avuto anche 10 punti di vantaggio nel primo quarto, e poi subito l’aggressività degli avversari che sono stati bravi ed energici a restare in partita. Nell’ultimo quarto la Sutor ha anche messo il naso avanti (in apertura con il 40-41) ma poi si sono spenti proprio sul più bello. Sul 44-44 pari a 5′ dalla fine, la Luciana Mosconi ha sferrato il colpo del k.o tipico delle grandi squadre. Sorniona e apparentemente in affanno per lunghi tratti e poi capace di tirare fuori gli artigli nel momento decisivo. Ed ecco allora che negli ultimi 5′ c’è stato il break di 17-4 che ha disegnato alla perfezione il 63-48 finale. Merito di quattro triple arrivate in una serata dove il tiro da tre non è stata certo l’arma principale (6/22 il conto finale da oltre l’arco) e di una buona difesa che ha spento ogni speranza alla Sutor che ha come attenuante, non certo da sottovalutare; le assenze di Bonfiglio e Gallizzi, come quella di Potì tra i padroni di casa.

Si segna pochissimo nel primo quarto con Ancona che piazza un 8-0 di parziale nella parte finale per il 16-8 del 10′. In apertura di secondo quarto Centanni e soci toccano il +11 (21-10) e danno la sensazione di avere la situazione in pugno pur dovendo convivere con i falli di Leggio e una pessima percentuale nel tiro pesante. Prima dell’intervallo la Sutor alza i colpi della sua intensità e questo da i suoi frutti. Gli ospiti dimezzano lo svantaggio prima del 27-20 di metà partita con Ancona che ha un ottimo apporto da Rattalino (7 rimbalzi nel primo tempo). Montegranaro rosicchia ancora a inizio di ripresa e riduce fino al 31-29.

Rajola ributta nella mischia Leggio ma arriva subito il suo 4°fallo, Gli anconetani adesso vanno in difficoltà contro l’agonismo avversario che però porta scarsi risultati visto che in attacco la Sutor sbaglia davvero tanto. Al suono della terza sirena i padroni di casa sono sul 40-36 e la partita aumenta di livello almeno agonistico. A inizio di ultima frazione i gialloblu mettono il naso avanti (40-41) con un appoggio da sotto di Riva. Ma Ancona non trema. Centanni la riporta subito avanti e questo scossone produce l’effetto sperato. La Sutor riesce a impattare sul 44 pari ma poi sparisce.

A dare inizio al colpo del k.o dorico ci pensa Gospodinov, il bulgaro dal fisico dirompente e due braccia chilometriche si fa sentire a rimbalzo (saranno 10 alla fine) ergendosi da autentico fattore in mezzo all’area. Il resto lo fanno Centanni e Leggio che segnano le triple del 52-44 e 55-46. Nel finale c’è anche il marchio di Rossi con gioco da tre punti e tripla dall’angolo che manda ormai i titoli di coda. Negli ultimi secondi arriva anche spazio per l’esordio del 2002 Mancini in una Luciana Mosconi che festeggia i primi due punti in Supercoppa.

Domenica 18 prima trasferta dell’evento LNP che fa da aperitivo al campionato. Si va a Senigallia: vietato solo pensare alle ultime esibizioni dei bianconeroverdi al PalaPanzini.

Luciana Mosconi Ancona - Sutor Decathlon Montegranaro 63-48 (16-8, 27-20, 40-36)

Luciana Mosconi Ancona: Aguzzoli 6, Centanni 16, Oboe 6, Caverni, Gospodinov 7, Mancini, Paesano 6, Rossi 12, Rattalino 5, Leggio 5. All. Rajola

Sutor Decathlon Montegranaro: Minoli 4, Riva 19, Angellotti 2, Ciarpella 5, Gallizzi n.e., Stanziani 15, Tibs 8, Cipriani 5, Romanò, Bonfiglio n.e. All. Ciarpella

Arbitri: Bianchi di Riccione e Cassinari di Bibbione 

Fonte: ufficio stampa Campetto Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: