Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Virtus Civitanova domina la sfida contro il Giulia Basket

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/11-10-2020/virtus-civitanova-domina-sfida-giulia-basket-600.jpg

Social

Neanche nei sogni più sfrenati sarebbe stato possibile immaginare una Rossella così nella prima uscita ufficiale della nuova stagione. La Virtus, peraltro ancora senza Vallasciani, sfodera una prestazione ai limiti della perfezione e annichilisce una Giulia Basket Giulianova che riesce a tenere botta praticamente per un quarto e mezzo. È vero, le tante assenze nel reparto esterni (Rovatti out, Agbogan, Epifani e Paoli in panchina solo ad onor di firma) hanno zavorrato la prestazione della squadra di coach Zanchi, ma gli aquilotti sono passati come un rullo compressore sui malcapitati abruzzesi, seppelliti sotto una grandinata di triple (15 alla fine). Ma sarebbe riduttivo limitare a questo la prestazione dei biancoblu, che invece hanno confermato quanto di buono fatto vedere nelle prime amichevoli stagionali.

Eppure Giulianova in avvio era sembrata decisamente in palla, dettando un ritmo di gara infernale nel quale era sembrata assolutamente a suo agio, tanto da salire presto a +3 (6-9 al 4’ con canestro di Di Carmine). Anche con la Rossella a trovare continuità col tiro da fuori, guidata da un torrido Milani (11 punti nel solo primo quarto), gli abruzzesi, aggrappati alla fisicità di Thiam (10 punti nel primo periodo uscendo dalla panchina al posto di un evanescente Spera) sembravano comunque poter tenere la scia dei civitanovesi. Ma quando anche Casagrande e Rocchi iniziano a martellare la retina da fuori e Amoroso dipinge con la sua solita classe nel pitturato i giallorossi iniziano man mano a scivolare indietro.

All’intervallo lungo è già +19 (56-37) e se al rientro dagli spogliatoi ci si aspetta una reazione giuliese, in realtà arriva la nuova accelerata della Rossella, che sulle ali delle triple di Rocchi (5/11 dall’arco per 21 punti alla fine) dilata il vantaggio ben oltre i 30 punti. La bomba di Andreani a 6’ dalla sirena fissa il massimo vantaggio sul +36 (81-45) ma la partita è già ampiamente in ghiaccio. Nel finale c’è gloria anche per i due talentini civitanovesi Montanari e Ciarapica, che vanno entrambi a bersaglio, e la festa è davvero completa. Guai a pensare di essere diventati dei campioni, ma di certo una vittoria così rappresenta una bella iniezione di fiducia a un mese dal via del campionato. E domenica sul campo di Roseto si misureranno per davvero le ambizioni (non solo in questa Supercopppa) della truppa in biancoblu.

ROSSELLA CIVITANOVA - GIULIA BASKET GIULIANOVA 87-56

CIVITANOVA: Montanari 2, Ciarapica 2, Cognigni 5, Andreani 6, Felicioni 5, Vallasciani ne, Amoroso 10, Lusvarghi 6, Casagrande 15, Rocchi 21, Milani 15. All.: Mazzalupi.

GIULIANOVA: Dron 5, Tognacci 9, Spera 10, Epifani ne, Galliè, Di Carmine 7, Agbogan ne, Paoli ne, Thiam 15, Cantarini 3, Di Poce 7, Scarpone. All.: Zanchi.

ARBITRI: De Ascentiis, Giambuzzi.
PARZIALI: 30-23, 26-14, 18-8, 13-11.

Fonte: ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche


 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: