Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Teramo, coach Stirpe ''Ci godiamo la vittoria, ma dobbiamo limitare i passaggi a vuoto''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/12-10-2020/teramo-coach-stirpe-godiamo-vittoria-dobbiamo-limitare-passaggi-vuoto-600.jpg

Social

Finisce con le braccia dei tifosi biancorossi al cielo la prima gara ufficiale della Super Coppa 2020-21. La Teramo a Spicchi vince e convince aggiudicandosi il derby contro la Pallacanestro Roseto (71-61) al termine di un match condotto sostanzialmente dall’inizio. Una gara giocata con grande attenzione in difesa e con una tonicità e una sicurezza nei propri mezzi che ha sorpreso in molti in positivo, dato che siamo ancora lontani un mese dall’inizio del campionato.

I circa 500 presenti all’evento, organizzato dalla società del presidente Nardi nel rispetto della normativa vigente anti-Covid, hanno applaudito e incitato i nuovi beniamini della Rennova Teramo con grande partecipazione e lo spettacolo garantito dai giocatori non ha deluso affatto: “Abbiamo passato una settimana piena di emozioni - racconta coach Simone Stirpe il giorno dopo la splendida vittoria –, preparando e vivendo l’attesa di un vero e proprio evento. Una gara unica da vivere tra gli umori e le attese di giocatori, società, tifosi e resa ancora più emozionante dal fatto di giocare in casa. E’ stato inoltre il mio personale esordio in un contesto del genere da capo allenatore e farlo coincidere con la vittoria del derby per eccellenza in Abruzzo è la cosa più bella che possa capitare ad un allenatore, perdipiù teramano come me”.

E’ raggiante l’allenatore teramano, seppur tiene i piedi ben piantati a terra: “Adesso ci godiamo la vittoria e l’entusiasmo e tra qualche ora si torna in palestra per lavorare sugli errori commessi. Ci sono stati dei passaggi a vuoto che in partite punto a punto possono costare caro. Però devo anche fare i complimenti ai miei ragazzi per come hanno giocato. Abbiamo tenuto una squadra con il potenziale di Roseto a 61 punti e questi risultati li ottieni solo se c’è grande applicazione, attenzione a seguire il piano partita e tanto cuore. Altro elemento a nostro favore è la possibilità di avere a nostro vantaggio rotazioni molto ampie e questo dato ci permette di avere spesso giocatori riposati che possono spendere tutto quando vengono chiamati in campo. Contro Roseto infatti tutti hanno dato un grandissimo contributo alla vittoria. Dobbiamo correre e difendere forte per 40 minuti ogni volta e se riusciamo a farlo avremo modo di toglierci tante soddisfazioni in questa stagione”.

Appalusi quindi per la performance della squadra biancorossa che ora avrà modo di preparare il nuovo impegno, la sfida di domenica prossima, il derby contro la Giulia Basket, con il serbatoio dell’entusiasmo pieno.

Teramo a Spicchi: Serroni 16, Gatti 3, Wiltshire, Faragalli F. 3, Guilavogui 4, Faragalli C., Rossi 16, Massotti n.e., Esposito 6, Tiberti 13, Di Febo n.e., Di Bonaventura 10. All. Simone Stirpe, ass. all. Massimo Gramenzi.

Pallacanestro Roseto: Pedicone n.e., Di Emidio 7, Sebastianelli, Cocciaretto, Palmucci n.e., Ruggiero 10, Pastore 4, Amoroso 13, Timperi 5, Llukacej n.e., Nikolic 15, Serafini 7. All. Tony Trullo, ass. all. Nando Francani.

Parziali: 21-18; 42-32; 53-41

Paolo Marini
Resp. Area Comunicazione Teramo a Spicchi 2K20
 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: