Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Regione Umbria vieta gare, competizioni ed allenamenti di squadra fino al 14 Novembre

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/24-10-2020/regione-umbria-vieta-gare-competizioni-allenamenti-squadra-fino-novembre-600.jpg

Social

Con l'ordinanza regionale n° 68 del 23 Ottobre 2020 firmata dalla Governatrice Donatella Tesei, la Regione Umbria ha vietato tutte le attività di gare e competizioni riconosciute di interesse regionale, provinciale o locale. Dal 24 Ottobre e fino al 14 Novembre saranno consentiti solamente gli allenamenti in forma individuale. Questo nel dettaglio ciò che recita l'articolo 3 dell'ordinanza:

1. A decorre dal 24 ottobre 2020 e fino al 14 novembre 2020 sono sospese tutte le attività di gare e competizioni riconosciute di interesse regionale, provinciale o locale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, in relazione agli sport di contatto individuati con provvedimento del Ministro dello Sport del 13 ottobre 2020 e svolti esclusivamente dalle associazioni e società dilettantistiche.

2. Resta consentito per le società e le associazioni dilettantistiche degli sport di contatto svolgere allenamenti e preparazione atletica in forma individuale a condizione che vi sia assoluta garanzia che, a cura delle stesse società ed associazioni, siano osservate le misure di prevenzione dal contagio, ivi compreso il rispetto continuativo delle distanze interpersonali di almeno due metri.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: