Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Supercoppa LNP, la Janus Fabriano batte il San Giobbe Chiusi e resta imbattuta

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/29-10-2020/supercoppa-janus-fabriano-batte-giobbe-chiusi-resta-imbattuta-600.jpg

Social

In un PalaGuerrieri occasionalmente silenzioso causa match a porte chiuse, va in scena lo scontro fra Fabriano e Chiusi; i Toscani, reduci da due convincenti vittorie con Firenze ed Empoli, vantano un roster fisico e di qualità, di cui fa parte anche Francesco Fratto, ex centro fabrianese. I cartai, d’altro canto, vengono dal successo con la USE Basket e cercano il bis nel palcoscenico di casa.

L’inizio non è dei migliori per entrambe le compagini, che faticano a trovare la via del canestro: ci pensano Garri e Alibegovic a propiziare il vantaggio biancoblu con 5 punti a testa; prova a rispondere la San Giobbe con qualche scorribanda di Carenza, ma una difesa serrata permette alla Janus di chiudere sul 19-9 il primo periodo.

È di fuoco l’inizio del secondo quarto da parte dei padroni di casa: Misolic e Paolin sparano (e segnano) da tre, costringendo Chiusi al timeout; la formazione ospite risponde con un ottimo Lombardo e, complici anche svariate disattenzioni dei ragazzi di coach Pansa, riescono a giungere 37-30 sulla sirena.

Al rientro sul parquet, la Janus si fa trovare più pronta arrivando fino a +14 ancora con una tripla di Alibegovic, salvo poi arrancare e subire la feroce rimonta avversaria, capace di arginare nella propria metà campo per poi infierire in fase offensiva; un terribile parziale di 0-11 con Raffaelli e Carenza protagonisti permette a Chiusi riagguantare Fabriano, per poi passare in vantaggio per la prima volta nella partita sul canestro di Bortolin; 47-48 segna il tabellone alla fine del terzo quarto.

L’ultimo periodo è un testa a testa senza esclusione di colpi, in cui tecnica e tattica lasciano più spazio a fisicità e garra; Paolin fa respirare Fabriano con la solita classe, ma la San Giobbe non ne vuole sapere di mollare e rimane aggrappata alla partita fino all’ultimo: a pochi secondi dalla fine, infatti, Chiusi ha la possibilità di pareggiare con Raffaelli, ma il suo lay-up viene sputato dal ferro. Sui due liberi segnati da Paolin (MVP del match con 15 punti, 5 rimbalzi e 1 assist) la partita sembra conclusa, ma una bomba di Criconia con due secondi sul cronometro tiene i giochi ancora aperti sul punteggio di 67-66.

Il canestro dalla linea della carità di Marulli sancisce il definitivo 68-66, con la Ristopro che vince e raggiunge proprio la San Giobbe a quota 4 punti, in attesa dell’ultimo match del girone L contro Firenze.

Ristopro Fabriano - Umana San Giobbe Basket Chiusi 68-66 (19-9, 18-21, 10-18, 21-18)

Ristopro Fabriano: Francesco Paolin 15 (1/4, 2/4), Roberto Marulli 11 (3/4, 1/7), Denis Alibegovic 8 (0/2, 2/4), Luca Garri 8 (2/10, 1/4), Francesco Papa 8 (2/3, 1/1), Bozo Misolic 8 (0/2, 2/3), Daniele Merletto 6 (1/3, 0/4), Todor Radonjic 4 (0/1, 0/1), Jona Di giuliomaria 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Gulini 0 (0/0, 0/0), Leonardo Pacini 0 (0/0, 0/0), Leonardo Cola 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 23 / 27 - Rimbalzi: 38 9 + 29 (Luca Garri, Todor Radonjic 9) - Assist: 7 (Roberto Marulli 3)

Umana San Giobbe Basket Chiusi: Lorenzo Raffaelli 19 (4/11, 3/5), Andrea Lombardo 12 (0/3, 4/6), Giovanni Carenza 10 (4/6, 0/3), Martino Criconia 9 (1/4, 2/7), Matias Bortolin 8 (3/5, 0/0), Francesco Fratto 4 (2/4, 0/3), Simone Berti 4 (1/3, 0/2), Nicola Mei 0 (0/0, 0/3), Paolo Zanini 0 (0/0, 0/0), Vasile emilian Mihaies 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 12 - Rimbalzi: 39 9 + 30 (Giovanni Carenza 15) - Assist: 6 (Giovanni Carenza, Simone Berti 2)

Giacomo Marini
Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: