Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Brescia, coach Esposito ''Contro Ulm senza Kalinoski e Crawford, ma dobbiamo vincere per sperare nella qualificazione''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/10-11-2020/brescia-coach-esposito-senza-kalinoski-crawford-dobbiamo-vincere-sperare-qualificazione-600.jpg

Social

Ultima chiamata: Ulm. Per cercare di proseguire il cammino nella 7DAYS EuroCup, la Germani Brescia ha bisogno di un successo sul campo dei tedeschi, che al momento hanno un successo in più rispetto alla formazione biancoblu, che però ha disputato una partita in meno nel girone di qualificazione.

Di questo ne è consapevole anche Vincenzo Esposito, coach della Germani, che presenta così i temi principali della sfida della ratiopharm Arena: “Quella con Ulm è una partita molto importante per cercare di tenere in vita le pochissime chances che abbiamo di proseguire il nostro cammino in EuroCup. Ci arriviamo dopo la partita di Milano, che è stata molto dura, e con un’alta voglia di riscattarci. Anche se saremo senza Kalinoski e Crawford, faremo il massimo per cercare di portare a casa il risultato”.

“Giochiamo contro una squadra che fa della fisicità la caratteristica principale, con esterni molto atletici e lunghi molto bravi a giocare sul perimetro – prosegue l’allenatore di Brescia -. Contro di loro sarà molto importante l’aspetto collaborativo e difensivo ed evitare un numero elevato di palle perse, perché loro vivono di ripartenze in contropiede, cercando di sfruttare al massimo la loro difesa molto aggressiva”.

“Nella gara d’andata siamo riusciti, seppur a sprazzi, a eseguire il piano partita, che prevedeva di attaccarli vicino a canestro con i nostri giocatori fisicamente più importanti e tenere bene sul perimetro – conclude Esposito -. Anche sul loro campo dovremo costringerli a delle scelte forzate o, comunque, a tiri presi negli ultimi secondi dell’azione. La chiave della partita sarà una difesa attenta contro i loro esterni molto atletici e il tentativo di attaccare la loro difesa con obiettivi mirati”.

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Brescia 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: