Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Dinamo Sassari, primo giorno di lavoro con la squadra per il neo acquisto Toni Katic

La Dinamo Banco di Sardegna è tornata questa mattina in palestra: smaltite le scorie della sconfitta rimediata a Trento e recuperate le energie mentali e fisiche dopo l’extra sforzo del Game 2 di Basketball Champions League, Devecchi e compagni sono tornati al lavoro. Nell’agenda biancoblu c’è il lunch match contro Brindisi in programma domenica, 15 novembre, alle 12: per la compagine isolana si tratta del terzo scontro con la squadra di coach Frank Vitucci, tra le avversarie del Banco nel girone D di Supercoppa disputato interamente al Geovillage di Olbia.

Primo giorno in biancoblu per Toni Katic: il giocatore croato è arrivato ieri sera in Sardegna ed è stato subito sottoposto al tampone con esito negativo. Questa mattina, prima di raggiungere il resto del gruppo, il playmaker classe 1992 si è sottoposto alle visite mediche sotto l’attenta e scrupolosa analisi del Medical Dinamo Lab, staff medico e fisioterapico del club che rappresenta una vera eccellenza nel settore. Passate le visite l’ex Cedevita ha incontrato la squadra e coach Gianmarco Pozzecco al PalaSerradimigni: grandi sorrisi e atmosfera goliardica da primo giorno di scuola, con Katic che a Sassari ritrova il Poz, assistant a Zagabria dal 2015 al 2017, e gli ex compagni di squadra Miro Bilan e Filip Kruslin. Il giocatore croato ha quindi fatto il primo allenamento con la squadra. 

Fonte: ufficio comunicazione Dinamo Banco di Sardegna

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: