Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Supercoppa B, la Janus Fabriano si schianta contro la ''zona'' della Real Sebastiani Rieti

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/13-11-2020/supercoppa-janus-fabriano-schianta-zona-real-sebastiani-rieti-600.png

Social

Nel primo turno di Final Eight della Supercoppa Centenario, va in scena il match tra Ristopro Janus Fabriano e Real Sebastiani Rieti, squadra tosta e di qualità: un match potenzialmente di fuoco.

E’ la Real Sebastiani a partire meglio: Cena e Ndoja sono ossi duri per la difesa fabrianese, la quale fatica ad arginare le iniziative avversarie e non riesce a penetrare la difesa a zona di Rieti. Il primo quarto si chiude sulla bomba di Cena che porta i suoi sul 10-19.

I biancoblu provano a rialzarsi nel secondo periodo, affidandosi alle ottime mani di Marulli (il migliore tra i cartai con 17 punti, 7 rimbalzi e 5 assist) autore di un mini-break, ma i laziali non sono della stessa opinione ed ancora con Cena protagonista si portano a +14 quando gli arbitri mandano le due squadre negli spogliatoi per l’intervallo.

Al rientro sul parquet Rieti tenta la fuga con Bottioni e Ndoja, giungendo anche a +18; i ragazzi di coach Pansa, pur storditi dall’efficacia avversaria, si aggrappano al match con Radonjic e Marulli e ricuciono parte del gap. Sulla sirena di fine terzo quarto il tabellone segna 43-54, finale da dentro o fuori per Fabriano.

Finale a senso unico al PalaReno: Fabriano non riesce a far voce grossa sotto canestro e paga le brutte percentuali da tre punti (9/37 dall’arco) oltre a qualche palla persa di troppo; una sconfitta che servirà ai cartai in vista del campionato per perfezionare quei meccanismi che sono venuti a mancare in quel di Cento. Appuntamento alla prima giornata di Serie B Old Wild West, contro Civitanova.

Ristopro Fabriano - Real Sebastiani Rieti 60-72 (10-19, 15-20, 18-15, 17-18)

Ristopro Fabriano: Roberto Marulli 18 (1/3, 4/12), Todor Radonjic 17 (7/7, 1/6), Daniele Merletto 11 (2/4, 2/5), Francesco Papa 6 (3/4, 0/0), Denis Alibegovic 3 (0/4, 1/6), Francesco Paolin 3 (0/3, 1/7), Luca Garri 2 (1/1, 0/0), Jona Di giuliomaria 0 (0/1, 0/1), Bozo Misolic 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Gulini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 5 - Rimbalzi: 41 8 + 33 (Todor Radonjic 10) - Assist: 13 (Roberto Marulli 5)

Real Sebastiani Rieti: Enzo Cena 23 (6/10, 3/6), Klaudio Ndoja 15 (1/8, 3/5), Manuel Diomede 10 (2/4, 2/8), Riccardo Bottioni 9 (1/1, 1/3), Vincenzo Provenzani 8 (4/4, 0/2), Mathias Drigo 7 (3/5, 0/6), Mahamat Kader 0 (0/0, 0/0), Filippo Formighetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 14 - Rimbalzi: 32 2 + 30 (Klaudio Ndoja 10) - Assist: 15 (Enzo Cena, Riccardo Bottioni 5) 

Giacomo Marini
Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: