Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Basketball Champions League, la Dinamo Sassari di scena sul campo del Bakken Bears

La Dinamo Banco di Sardegna è arrivata ieri sera ad Aarhus dove oggi, palla a due alle 20, affronterà la formazione danese del Bakken Bears nel Game 3 di Basketball Champions League. I giganti affrontano la prima trasferta europea della stagione e arrivano alla Aarhus Arena con i due successi interni con Galatasaray e Tenerife: i danesi invece siedono sul fondo della classifica e non hanno ancora trovato la vittoria in coppa.

“Affrontiamo con entusiasmo la prima trasferta europea e andiamo in Danimarca consapevoli che ci attende una partita importante per il nostro cammino in Basketball Champions League ma concentrati sul nostro processo di crescita individuale e di squadra _ha detto l’assistant coach Edoardo Casalone alla vigilia del match_. Partiamo proprio dal monito di coach Pozzecco nel postpartita con Brindisi: abbiamo bisogno di ritrovare le nostre gerarchie dopo questo periodo di transizione, con le tante assenze, e la nostra alchimia.Dovremo prestare molta attenzione alle cose che domenica non ci hanno permesso di portare a casa la partita, quindi cercheremo di controllare molto di più le palle vaganti e i rimbalzi offensivi. Dal punto di vista difensivo ogni partita ci serve per oliare i nostri meccanismi e quindi mettere insieme questo gruppo che, per vari motivi, non sta lavorando insieme da tanto tempo. Sappiamo che serve tempo per mettere a posto le situazioni difensive mentre dal punto di vista offensivo dobbiamo continuare con questo ritmo, quello che ci è più congeniale. Dovremo prestare grande attenzione all’aspetto difensivo”.

Bakken Bears. Il club è stato fondato nel 1953, nella città di Aarhus, situata nella penisola dello Jutland, e gioca stabilmente nella Basketligaen, la massima lega danese: nel palmares figurano 17 titoli nazionali e 12 coppe di Danimarca. Negli ultimi quattro anni il club ha vinto lo scudetto della Basketligaen mentre l’ultima coppa è stata vinta nel 2018. Dalla stagione 2013-14 i danesi disputano anche le competizioni continentali: per due anni hanno giocato l’Eurochallenge, mentre nel 2015-16 hanno debuttato in Fiba Europe Cup dove, nella stagione 2018-2019 hanno raggiunto i quarti di finale.

I danesi sono ultimi nella classifica del Gruppo A con due sconfitte ma i nordici non vanno sottovalutati: la squadra si conosce molto bene e ha un lungo trascorso. Nonostante abbiano perso una pedina importante come Akoon-Purcell, decisivo nell’accesso alla regular season, il Bakken può contare su tante bocche di fuoco: a partire dal playmaker Q.J, Peterson, che viaggia a 15.3 punti di media e tira con il 47% da tre. Attenzione a Michel Diouf, tra i veterani del club danese alla sesta stagione in maglia Bakken, capace di aprire il campo e pericoloso dall’arco. Nelle file danesi c’è anche l’ex Cagliari Dinamo Academy DeShawn Stephens che, dopo essersi messo in mostra in LNP, ha accettato la chiamata europea per mettersi alla prova: caratteristiche principali dell’ex centro isolano sono atletismo e dinamicità. Ad Aarhus ha fatto rientro anche la guardia Adama Darbos, dopo una breve parentesi in Belgio, mentre nello spot di ala forte c’è Tylor Ongwae: per l’atleta kenyota si tratta della terza stagione con Bakker.

Curiosità Game 3. Nelle ultime 15 partite di Basketball Champions League di Bakken Bears la squadra avanti all’intervallo lungo ha sempre vinto la sfida. La Dinamo ha vinto sei delle ultime otto partite in trasferta nella regular season di BCL, ma nelle ultime cinque gare fuori ha vinto con un margine di 6 o meno punti. Il Banco ha conquistato più rimbalzi offensivi per gara (17.0) di ogni altra squadra della competizione, mentre il Bakken ha la media più bassa di rimbalzi difensivi conquistati. QJ Peterson è uno dei tre giocatori che hanno segnato più di 20 punti in diverse sfide di coppa, insieme a CJ Harris e TShawn Thomas; Peterson con 14/14 e Harris con 16/16 sono gli unici giocatori che hanno più 10 tentativi dalla lunetta con il 100% di realizzazione a cronometro fermo. Marco Spissu finora ha messo a referto 23 assist, più di qualsiasi altro giocatore: il play sassarese ha consegnato più di 8 assist in ognuna delle due sfide di BCL di questa stagione, più di ogni altra prestazione nelle precedenti stagioni di coppa (due volte in 30 partite).

Dinamo Tv. Come di consueto Dinamo Tv racconterà tutte le sfide della Dinamo 2020-2021: l’appuntamento a partire dal prepartita è su dinamobasket.com e sulla pagina ufficiale Facebook Dinamo Sassari. Interviste, approfondimenti e web social cronaca accompagneranno tifosi e appassionati in occasione di tutte le partite del Banco. Al termine della sfida come da protocollo Basketball Champions League sarà trasmessa in diretta la conferenza stampa dei due allenatori sul canale You Tube BCL.

Fonte: ufficio comunicazione Dinamo Banco di Sardegna  

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: