Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Assigeco Piacenza pronto all'esordio in campionato sul campo della Pallacanestro Orzinuovi

Mancano pochi giorni all’inizio del campionato più anomalo degli ultimi trent’anni ma la voglia di basket, anche se a porte chiuse, cominciava a farsi sentire. Anomala è anche la partenza, dato che la giornata inaugurale del nuovo torneo di serie A2 Old Wild West sarà la terza; e la sfida fra Agribertocchi Orzinuovi e Ucc Assigeco Piacenza mette già i coach di fronte al proprio passato: se Fabio Corbani infatti ha un passato importante nelle giovanili dei biancorossoblu, Stefano Salieri era l’allenatore degli orceani all’inizio della scorsa stagione, prima di essere sostituito dal suo collega durante il girone di andata.

I biancoblu si presentano ai blocchi di partenza con tutta l’intenzione di portare a casa la salvezza senza passare per i Playout: perso Mekowulu in direzione Treviso, la dirigenza ha piazzato il colpo Damian Hollis, artefice della promozione di Brescia e della salvezza miracolosa di Bergamo, e ha confermato il veterano Anthony Miles grazie a cui Corbani si era portato fuori dalle zone paludose nell’annata passata e che è stato investito dei gradi di capitano.

Per quanto riguarda gli italiani la rivoluzione è stata pressoché totale, sono arrivati infatti i centri Giacomo Zilli e Kurt Cassar, rispettivamente da Udine e Torino, Marco Spanghero, esperto playmaker con un passato illustre a Trento, lo specialista dall’arco Martino Mastellari e il giovane Francesco Guerra, mentre a rappresentare la vecchia guardia è rimasto il solo Lorenzo Galmarini. Nella recente apparizione in Supercoppa l’Agribertocchi si è ben comportata di fronte a tre corazzate come Udine, Mantova e Verona, mostrando un valore assoluto di alto profilo nonostante le tre sconfitte, arrivate peraltro sul filo del rasoio.

L’Assigeco dal canto suo proverà a strappare due punti in casa di un avversario difficile e potenzialmente concorrente diretto nella corsa alla salvezza. Dalla prima partita ufficiale a Treviglio i biancorossoblu hanno lavorato continuamente sull’affiatamento di squadra e la prestazioni contro Bergamo e Milano non hanno fatto che confermare la crescita delle ultime settimane. La chiave sarà quella di gestire bene i falli contro una squadra che cerca spesso di andare in lunetta e di sfruttare la superiorità a rimbalzo, almeno nei numeri parziali che tre partite ci possono fornire.

Palla a due domenica 22 alle ore 18 al Palabertocchi di Orzinuovi: è finalmente ora di ricominciare una nuova stagione, tutti #Assieme. 

Fonte: ufficio stampa Ucc Piacenza

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: