Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Eurocup, la Pallacanestro Brescia sconfitta in casa dal Buducnost Podgorica

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/20-11-2020/eurocup-pallacanestro-brescia-sconfitta-casa-buducnost-podgorica-600.jpg

Social

Una Germani a due facce è costretta ad riassaporare l’amaro gusto della sconfitta, arrivata per mano di un Buducnost solido, capace di gettarsi alle spalle le ultime complesse settimane, di disputare un secondo tempo all’arma bianca e di confermarsi squadra attrezzata per fare strada in EuroCup.

Brescia è costretta ad accontentarsi di un primo tempo pressoché perfetto, chiuso con 9 lunghezze di vantaggio, nel quale la squadra biancoblu esegue il piano partita con chirurgica precisione, attaccando forte la difesa avversaria e difendendo strenuamente il primo canestro, con soli 31 punti lasciati agli ospiti.

Dopo l’intervallo, la partita cambia padrone e gli assalti del Buducnost sgretolano le certezze che la Germani si era costruita nei primi 20′. La precisione degli avversari e il loro straripante atletismo, testimoniato dai 16 rimbalzi offensivi catturati sotto il canestro bresciano, levano coraggio ai giocatori della Germani e fanno riemergere una timidezza che la vittoria di mercoledì scorso sembrava poter spazzare via.

Il lavoro, invece, è ancora lungo, anche se l’Europa non concede appelli. Con due sole vittorie in otto giornate e due soli turni da disputare, la qualificazione alle Top 16 per Brescia assomiglia sempre di più a un’impresa, sempre più ardua, supportata comunque dall’artimetica certezza di non essere eliminati.

Ripartire dalle cose buone del primo tempo, invece, dovrà essere un obbligo per la squadra di Vincenzo Esposito, che tra meno di 48 sarà nuovamente in campo, questa volta in campionato. Brescia sarà accompagnata a Brindisi dalla stanchezza delle due gare disputate in questa settimana e dallo scoramento della sconfitta di oggi. Nonostante questo, servirà una prova di orgoglio per dimostrare di essere vivi, cercando di allungare per tutti i 40′ quanto di buono mostrato nella prima parte della sfida odierna.

GERMANI BRESCIA - BUDUCNOST VOLI PODGORICA 66-75 (21-17, 40-31, 47-53)

Germani Brescia: Cline 2 (1/6, 0/2), Vitali, Parrillo, Chery 9 (1/2, 2/4), Bortolani 5 (2/3, 1/2), Ristic 10 (4/7, 0/1), Crawford 15 (5/9, 0/2), Burns 8 (2/6, 1/2), Kalinoski 9 (3/5, 1/2), Moss, Sacchetti 4 (0/1, 0/1), Ancellotti 4 (2/2). All: Esposito

Buducnost VOLI Podgorica: Cobbs 16 (4/11, 0/1), Ivanovic 15 (5/6, 0/6), Ejim 18 (2/5, 3/5), Sehovic 3 (1/6 da tre), Nikolic 8 (1/2, 2/4), Apic 3 (1/5), Mitrovic, Nikolic 11 (5/6), Kojicic (ne), Zugic 1 (0/1, 0/1). All: Mijovic

Arbitri: Javor, Mantyla e Tsaroucha
Note: Tiri da 2: Brescia 20/42 (47%), Buducnost 18/38 (47%); Tiri da tre: Brescia 4/16 (25%), Buducnost 6/23 (26%), Tiri liberi: Brescia 14/17 (82%), Buducnost 21/26 (80%); Rimbalzi: Brescia 35 (24 RD, 11 RO), Buducnost 40 (24 RD, 16 RO)

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Brescia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: