Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ufficiale, lo Scafati Basket annuncia il ritorno in gialloblu di Josh Jackson

Subito dopo l’infortunio di Randy Culpepper occorso nella parte terminale dell’allenamento serale di mercoledì, lo staff sanitario della Givova Scafati ha tempestivamente sottoposto l’atleta statunitense ad una serie di indagini ed accertamenti diagnostici finalizzati a definire l’entità dell’infortunio ed i conseguenti tempi di recupero. L’equipe medica gialloblù, ad una prima analisi, ha stimato un medio-lungo periodo di stop forzato tra degenza e completo recupero del giocatore.

Pertanto, al solo fine di poter comunque disporre di un organico completo per le prossime gare in calendario, a partire da quella di domenica 29 novembre contro Lux Chieti, la dirigenza ha deciso di ingaggiare un atleta noto sia al tecnico che alla società e quindi in grado di familiarizzare in tempi brevissimi sia con i dettami tecnico tattici di squadra che con l’ambiente circostante. Da questa volontà è nata e si è concretizzata l’idea di riportare sulle sponde del fiume Sarno, con un contratto a gettone, il cestista di origini statunitensi e di nazionalità maltese Darryl Joshua Jackson.

La guardia, classe 1985, dopo il Warmer Pacific college, nella stagione 2008/2009 volava in Romania per militare nelle fila dell’Energia Rovinari Targu Jiu, in massima divisione. In serie A rumena giocava anche nelle successive due stagioni: prima a Pitesti e poi alla Steaua Bucarest, partecipando anche alla Fiba Eurochallenge. Nel 2011/2012 approdava a Cipro, dove restava una sola stagione, ma tanto bastava per vincere il campionato con la maglia dell’Etha Engomis di Nicosia. La stagione successiva si trasferiva in Germania e giocava la Bundesliga con la casacca del Ludwigsburg. Iniziava la stagione 2013/2014 nel massimo campionato georgiano con il Sukhumi, che però lasciava a dicembre, prima di trasferirsi in Italia e rimanerci a lungo.

La sua avventura nello Stivale iniziava con l’Enel Brindisi (serie A), con cui però disputava solo sei partite. Nel 2014/2015 scendeva di categoria ed approdava in Legadue ai Roseto Sharks, dove si metteva in mostra con 15,4 punti di media in 21 gare. Sempre nella seconda categoria nazionale, la stagione successiva, indossava la canotta dell’U.C.C. Casalpusterlengo, dove si metteva in mostra con una media di 17,2 punti a partita ed il 47,4% di realizzazione da tre punti. L’ottimo campionato disputato gli valeva la chiamata in massima serie, nella stagione 2016/2017, dalla Juvecaserta, dove però non trovava molto spazio (8,4 minuti di media e 2,7 punti di media in 12 partite giocate), motivo per cui accettava di buon grado di scendere di categoria e militare nelle fila della Givova Scafati (18,9 punti di media in 17 partite).

Più o meno la stessa media (18 punti) ha conservato poi la stagione successiva con la maglia di Forlì (sempre in serie A2) in 30 gare disputate. La stagione 2019/2020 iniziava invece in Argentina con il Penarol Mar del Plata (2 partite e 11,6 punti di media) e poi faceva ritorno nuovamente nel Belpaese, nella seconda categoria nazionale, per vestire la casacca di Bergamo, dove ha viaggiato a 15,3 punti di media in 8 gare disputate.

Dichiarazione di coach Alessandro Finelli: «Innanzitutto voglio ringraziare la dirigenza e la proprietà per avermi messo a disposizione in meno di 24 ore un atleta di importante caratura tecnica come Darryl Joshua Jackson, che ci permetterà, sin dal prossimo incontro, di disporre di un organico al completo e di sopperire all’assenza per infortunio di Culpepper. Conosco molto bene Jackson, che ho già allenato. Lui, tra l’altro, conosce molto bene la città di Scafati e la società, in virtù della sua precedente militanza, per cui mi attendo che non farà molta fatica ad inserirsi nei
giochi e nel contesto di squadra».

Antonio Pollioso
Ufficio Stampa Basket Scafati 1969 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: