Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Reyer, coach Tucci ''Affrontiamo la doppia sfida con Bourg-en-Bresse in piena emergenza''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/01-12-2020/reyer-coach-tucci-affrontiamo-doppia-sfida-bourg-bresse-piena-emergenza-600.jpg

Social

Gianluca Tucci ha presentato ai nostri microfoni la prima partita del back to back del Taliercio con Bourg-en-Bresse. Si tratta del primo dei due recuperi: è in programma domani mercoledì 2 dicembre alle 20.45 ed è la sfida che si sarebbe dovuta disputare in Francia martedì 17 novembre. La partita sarà trasmessa in diretta su Eurosport Player.

“Approcciamo a questa doppia sfida in una situazione di emergenza con sette giocatori disponibili di cui due sono giovanissimi come Davide Casarin e Luca Possamai. Dobbiamo affrontare una partita alla volta, senza pensare che c’è una doppia sfida back to back. Arriviamo da una settimana di allenamenti la cui competitività è stata assicurata solo grazie alla presenza e all’impegno di molti ragazzi del nostro vivaio.

Oggi Bourg è una formazione completa, prima in Francia, con almeno tre giocatori di grande capacità realizzativa e talento come Anđušić, Scrubb e Peacock, due play di forza fisica come Wright e Allen e un pacchetto lunghi con francesi dall’ottimo tiro da tre punti e Omic unico interno. Giocano una pallacanestro molto veloce che cercheremo di contenere imponendo il nostro ritmo, non potendo contare su una panchina lunga. Saranno chiave la copertura del contropiede e la lotta a rimbalzo. Molte volte in passato abbiamo dimostrato di saper soffrire e faremo molto affidamento su “animus pugnandi”, orgoglio e senso di appartenenza dei nostri giocatori”.

Fonte: ufficio stampa Reyer Venezia 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: