Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Brescia, coach Buscaglia ''Sono contento di essere stato scelto da un club così prestigioso''

“Sono contento di essere stato scelto da un club così prestigioso. Porto il mio sorriso, il desiderio di fare bene e la voglia di far giocare la squadra nel miglior modo possibile”. Un nuovo inizio che bussa alla porta della Germani Brescia, rappresentato dalle parole di Maurizio Buscaglia, nuovo capo allenatore della squadra biancoblu.
Presso la sede di San Zeno Naviglio, cuore operativo di Pallacanestro Brescia, è stato annunciato e presentato alla stampa l’ex allenatore di Trento e Reggio Emilia, che subentra in panchina a Vincenzo Esposito, con il quale il club ha risolto il rapporto di lavoro in maniera consensuale.

“Ho un pensiero molto chiaro: una società importante nel panorama europeo mi ha chiamato per far parte della squadra. Personalmente, penso che bisogna fare le cose che vengono da cuore e stomaco: dopo una telefonata che mi avvisava dell’interesse c’è stato un incontro e la velocità con cui ho preso la decisione è stata data dall’istinto. Per tutto il resto: c’è una partita e la mia testa è già orientata in questa direzione”.

“Ho voglia di sorridere e portare il mio sorriso alla squadra – spiega il nuovo allenatore della Germani -. Sono convinto che un’emotività presa, tirata fuori e buttata in campo può far andare meglio alcune piccole cose. Certo, le cose tecniche messe in campo dalla squadra sono interessanti, la pallacanestro è legata a una palla che gira e siamo condizionati dai risultati. Personalmente, però, voglio dire che sono molto contento: sento l’adrenalina del campo, sento il desiderio di fare bene, con il viso aperto e la voglia di giocare nel modo migliore possibile”.

La testa è già al primo impegno, da cui ci separano pochi giorni: “Abbiamo bisogno di essere tosti per giocare delle partite che valgono molto e la prima è tra pochi giorni – conclude Buscaglia -. Non riesco nemmeno a pensare al calendario e a quello che verrà dopo, perché bisogna fare bene a partire da oggi e giocare con faccia tosta ogni partita”. 

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Brescia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: