Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Monferrato, coach Ferrari ''Vittoria arrivata al termine di una settimana difficile. La dedico a società e sponsor''

Una partita intensa ed in discussione fino all’ultimo quella che si è giocata questa sera al PalaFerraris di Casale Monferrato, con la Novipiù JB Monferrato che porta a casa il primo referto rosa della sua storia battendo 65-62 la WithU Bergamo.

Mattia Ferrari (Allenatore Novipiù JB Monferrato): “Prima di tutto, secondo me, bisogna dividere le cose in due situazioni: la prima sono le dediche dovute a Simone Zerbinati, il nostro Presidente, al Dottor Repetto, il nostro Main Sponsor e a tutto il Consiglio di Amministrazione perché questa è la prima vittoria di una nuova gestione, che coincide con la prima partita casalinga, per cui la prima grande dedica da parte mia, da parte di tutto lo staff e di tutta la squadra è verso di loro.

La seconda è un pensiero molto forte al nostro pubblico perché noi oggi abbiamo vinto una partita che credo che al nostro pubblico sarebbe piaciuta e se ci fossero stati i nostri tifosi sarebbe stato bello festeggiare insieme a loro e tutti noi non vediamo l’ora di avere di nuovo i casalesi in tribuna ad aiutarci perché è sempre stato un fattore importante. Dopodiché mi viene difficile parlare di sport: siamo molto contenti di aver vinto, abbiamo e stiamo superando una situazione molto difficile, lo si nota dal fatto che oggi avevamo 8 giocatori ed è una cosa che si trascina da un po’, dovuta agli infortuni e al Covid, problemi che hanno anche tutti gli altri.

Non me la sento di fare una disamina tecnica perché in questo caso lo sport viene in secondo piano: la nostra settimana è stata difficilissima, quella di Bergamo probabilmente ancora di più, bisogna solamente ringraziare i giocatori che provano a giocare dando il cuore, buttandosi e facendo errori, però continuando ad andare oltre ogni tipo di difficoltà per cercare di fare bene il proprio dovere come tutti gli staff tecnici. Il messaggio che mi viene da dare è che probabilmente non si vedrà una grande pallacanestro, ci saranno partite a punteggi alti e a punteggi bassi, però credo che i questo momento parlare di sport e di una parte tattica sia obiettivamente inutile: quello che conta è aver visto un grande impegno, una grande passione e un urlo finale di gioia e speriamo, al più presto possibile, di condividerlo con il nostro pubblico e di tornare ad avere una situazione di grande regolarità tutti insieme”.

Fonte: ufficio stampa J Basket Monferrato 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: