Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Eurocup, la Germani Brescia lotta alla pari con l'Unicaja Malaga ma alla fine deve arrendersi

Combattiva e consistente, come piace a noi. Se i sogni europei della Germani sfumano con una giornata d’anticipo sulla fine del girone di qualificazione (oltre alla sconfitta rimediata contro Malaga, il successo del Mornar Bar ai danni del Boulogne Metropolitans 92 annienta matematicamente le chance bresciane di raggiungere le Top 16 di EuroCup) l’impossibilità a raggiungere il traguardo non ferma la voglia di rilancio degli uomini di coach Maurizio Buscaglia.

La Germani dà seguito alla bella prestazione sciorinata lo scorso sabato, in campionato, contro la Fortitudo Bologna e lo fa tenendo testa, con continuità e coraggio, ad uno dei club più blasonati d’Europa. Una sfida vera e affascinante quella andata in scena sul parquet del PalaLeonessa A2A tra la Germani Brescia e l’Unicaja Malaga, tutt’altro che governata dalle sorti già decise dai futuri scenari europei delle due squadre, bensì animata dalla voglia di crescere e fare bene.

Malaga parte forte mettendo in vetrina tutto il proprio talento, ma la Germani sa contenere l’onda d’urto andalusa, portando sugli scudi uno strepitoso Cline che si carica la squadra sulle spalle e firma 12 punti nei primi 5′ di gara. Nonostante la formazione spagnola provi a prendere il largo, una Brescia mai doma rimane costantemente incollata alle spalle degli avversari, chiudendo il primo quarto di gioco in difetto di due sole lunghezze (24-26).

Una tripla di Bortolani regala alla Germani il primo sorpasso di serata e dà il via al botta e risposta incessante che contraddistingue il secondo periodo tra le due compagini. Il primo tempo racconta di una Brescia coriacea, perfettamente in grado di tenere testa a un’avversaria certamente in versione rimaneggiata ma, non per questo, meno blasonata: 46-48 è il punteggio al termine del primo tempo, che premia di misura Malaga ma svela una Brescia agguerritissima.

Ancora Cline prende in mano le redini del gruppo e contribuisce alla resistenza bresciana, che contro la muraglia spagnola non si scioglie. Tutto al contrario, la Germani rimane convinta (e convincente): al 30′ di gioco Malaga conduce nel punteggio sul +5 (54-59) ma l’atteggiamento e la durezza mentale della caparbia Brescia la fanno da padrona.

La truppa biancoblu non intende cedere nemmeno nei minuti finali di gara. In avvicinamento alla sirena non si esaurisce il desiderio di vittoria dei ragazzi guidati da coach Buscaglia, che continuano a non mollare il colpo e a provarci fino in fondo. Incollata nel punteggio ed estremamente fastidiosa per gli avversari, Brescia si rende pericolosa fino ai secondi conclusivi del match, che premiano gli ospiti nel punteggio ma mostrano una Germani intenta e concentrata sul proprio cammino.

GERMANI BRESCIA - UNICAJA MALAGA 79-83 (24-26, 46-48, 54-59)

Germani Brescia: Bertini (ne), Cline 22 (7/10, 2/2), Vitali 4 (2/2), Parrillo (ne), Chery 4 (2/3), Bortolani 11 (1/2, 3/6), Ristic 10 (3/4), Crawford 13 (1/5, 3/3), Burns 4 (2/5), Kalinoski 5 (1/5, 1/2), Moss 4 (2/3), Ancellotti 2 (1/1). All: Buscaglia

Unicaja Malaga: Thompson 9 (2/4, 1/1), Brizuela 20 (5/9, 2/7), Alonso 11 (3/9 da tre), Sanchez 2 (0/1, 0/2), Waczynski 2 (0/1, 0/3), Abromaitis 10 (3/3 da tre), Guerrero 8 (3/3), Nzosa, Suarez, Gerun, Bouteille 18 (4/6, 3/7), Mekel 3 (1/2 da tre). All: Casimiro

Arbitri: Koromilas, Juras e Racys
Note: Tiri da 2: Brescia 22/40 (55%), Malaga 14/28 (50%); Tiri da tre: Brescia 9/21 (43%), Malaga 13/36 (36%), Tiri liberi: Brescia 8/10 (80%), Malaga 16/19 (84%); Rimbalzi: Brescia 26 (22 RD, 4 RO), Malaga 37 (25 RD, 12 RO)

Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Brescia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: