Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Euroleague: l'Olimpia Milano si spegne nel finale ed un parziale di 27-2 la condanna a Barcellona

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/11-12-2020/euroleague-olimpia-milano-spegne-finale-parziale-condanna-barcellona-600.jpg

Social

L’Olimpia si ferma sul più bello, dopo una prima parte di quarto quarto eccezionale. Il Barcellona finisce meglio la partita, impone il suo gioco interno nel momento più difficile, e da quello costruisce lo spazio per le due triple di Cory Higgins che spaccano la partita e uccidono il sogno di un’impresa. Milano gioca a tratti da grande squadra, non solo alla pari del Barcellona, soverchia anche la prima serata difficile di Kevin Punter, resiste allo 0-11 iniziale, va avanti anche di sette nel periodo finale, ma quello è il momento in cui perde il controllo della partita. Arriva un parziale devastante di 27-2 che chiude la partita, 87-71.

IL PRIMO QUARTO – L’avvio è tutto del Barcellona, che provoca palle perse, domina a rimbalzo e segna. Coach Messina spende subito il primo time-out, ma i catalani vanno avanti 11-0. La risposta è un 7-0 con due canestri di Hines e una tripla di Delaney. Ma l’Olimpia fatica ad attaccare la taglia e la consistenza difensiva del Barcellona. Le percentuali restano basse, i blaugrana allungano ancora sul 19-9 con la tripla dello specialista Kyle Kuric. La seconda alla fine del quarto vanifica quella con cui Shavon Shields per un attimo aveva accorciato il divario a cinque punt, riportando il Barcellona avanti 23-15.

La nota
: con i quattro canestri da due segnati nel primo periodo, Kyle Hines ha raggiunto quota 1.000 in carriera.

IL SECONDO QUARTO – Con Moraschini ad aggredire Bolmaro, la difesa sale di colpi. Un gioco da tre a rimbalzo offensivo di Jeff Brooks e poi un contropiede chiuso da un atipico assist di Tarczewski per Punter riportano Milano a meno tre e obbligano Coach Jasikevicius al time-out. Brandon Davies, anche con un gioco da tre punti, segna i canestri che permettono al Barcellona di allungare ancora sul più nove. La risposta arriva con una tripla di Delaney su rimbalzo offensivo strappato da Hines, tre tiri liberi ancora di Delaney e una tripla di Micov che firma la parità, 29-29 dopo cinque minuti. Delaney sorpassa dalla lunetta, poi le squadre si scambiano sorpassi e controsorpassi a ripetizione. Infine, l’Olimpia, giocando con Shields da guardia e la coppia Brooks-LeDay sotto, allunga a più quattro, 43-39, con il missile sulle sirena di Vlado Micov.

La nota
: il primo tempo di Malcolm Delaney, 13 punti, 16 di valutazione, quattro assist.

IL TERZO QUARTO – Il Barcellona pareggia subito, usando bene i giochi sulle rimesse, l’Olimpia replica prima con un assist e una tripla di Micov, poi un’altra tripla di Delaney che scava cinque punti di vantaggio. Dopo sei minuti Hanga da tre ripristina la parità a quota 52. L’Olimpia non si scompone, la tripla di Punter in faccia a Mirotic la riporta avanti. Il Barcellona sorpassa su due tiri liberi di Smits. Il finale del terzo periodo è tutto di energia da parte di entrambe le squadre. Oriola segna di forza a rimbalzo, Datome mette due tiri liberi, Shielda a rimbalzo strappa due punti, Smits schiaccia in situazione di post-up, ma sulla sirena su un’entrata di Moraschini, Tarczewski a rimbalzo schiaccia anche lui il 61-60 Olimpia.

La nota
: Kevin Punter ha segnato una tripla per la 19° partita di EuroLeague consecutiva. Gigi Datome ha esteso a quota 23 la sua striscia di tiri liberi consecutivamente a segno.

IL QUARTO QUARTO – Si parte subito in un clima da battaglia, di tremenda intensità, ogni rimbalzo è conteso. L’Olimpia prende di nuovo quattro punti di vantaggio su una penetrazione di forza di Shields. Milano si abbassa con LeDay da centro, Brooks su Mirotic e Micov da ala piccola. Su uno scarico proprio di Micov, Delaney centra la tripla del più sette con la difesa a sostenere lo sforzo tenendo il Barcellona senza segnare per quattro minuti. Appoggiandosi al gioco interno, il Barcellona fa 4-0, Delaney risponde con due tiri liberi. Ma il gioco interno catalano diventa ingestibile: segna Mirotic, segna Davies. Il Barcellona torna avanti, poi approfitta di un passaggio a vuoto offensivo per schizzare a più quattro con una tripla di Higgins. Purtroppo, Milano si ferma sia in attacco che in difesa, il Barcellona segna ad ogni possesso negli ultimi quattro minuti e vince 87-71. 

Per i tabellini completi CLICCA QUI

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: