Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Olimpia Milano sfida l'Efes, coach Messina ''Dovremo avere grande consistenza mentale e difendere forte''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/17-12-2020/olimpia-milano-sfida-efes-coach-messina-dovremo-avere-grande-consistenza-mentale-difendere-forte-600.jpg

Social

L’Olimpia ci riprova giovedì sera a Istanbul (ore 18.30 italiane, diretta su Eurosport Player). Dopo aver battuto il Fenerbahce affronta l’Anadolu Efes, squadra affrontata bene 28 volte nell’era EuroLeague, ma contro cui non ha mai vinto in trasferta. Tradizionalmente, è una sfida favorevole alla squadra di casa che ha vinto 22 volte su 28 precedenti, ma tutti i successi esterni appartengono all’Efes. L’Olimpia ha perso a Istanbul nei modi più rocamboleschi e non c’è bisogno di ricordare nel 2014 la tripla da canestro a canestro di Zoran Planinic. Alla partita della Sinan Erdem Sports Hall, l’Olimpia arriva sull’onda del successo sul Fenerbahce, il quarto in trasferta, mentre l’Efes è rientrata da Mosca dove è stata battuta dalla squadra più in forma della competizione (per il CSKA è stata la nona vittoria consecutiva). Si tratta dell’ultima di quattro gare esterne consecutiva per l’Olimpia che ha vinto due delle precedenti tre, è 4-3 fuori casa. L’Efes è stranamente 2-4 in casa (ma 5-3 in territorio nemico), ha perso le ultime tre anche se tra queste figura la partita di Valencia dove è stato decisivo un tiro sulla sirena di Klemen Prepelic.

COACH ETTORE MESSINA – “L’Efes lo scorso anno ha giocato molto bene, ad altissimo livello, e adesso è reduce da una sconfitta che certamente l’avraà innervosita. Quindi incontriamo talento estremamente motivato e già questa non è una buona notizia per noi. Dovremo avere grande consistenza mentale, dovremo difendere forte e sperare di mantenere buone percentuali al tiro”. 

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: