Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Civitanova, Tommaso Cognigni ''Fabriano è una delle favorite, ma noi non andiamo a fare una scampagnata''

Weekend di riposo relativo per la Rossella Civitanova. Sarà infatti un fine settimana di lavoro per i ragazzi di coach Mazzalupi in vista del posticipo di mercoledì 23 dicembre (palla a due ore 20) sul campo della Ristopro Fabriano, con allenamenti sia di sabato che di domenica per affinare al meglio la preparazione in vista della proibitiva trasferta al PalaGuerrieri. Stante l’infortunio alla caviglia di Lorenzo Andreani, un ruolo molto importante nelle prossime settimane lo rivestirà Tommaso Cognigni, classe 2001 tornato in estate nella “sua” Civitanova dopo alcune stagioni nel settore giovanile di Ancona.

«Contro Jesi eravamo partiti bene, difendendo duro e subendo pochi canestri – sottolinea il play biancoblu guardando al match di domenica scorsa contro la The Supporter – poi l’inerzia è cambiata, abbiamo mollato in difesa e abbiamo subito molto la loro fisicità. Ci siamo disuniti ed è arrivata la sconfitta per la quale siamo molto dispiaciuti».

Coach Mazzalupi ne ha dosato il minutaggio nelle prime uscite stagionali, salendo dai 2’ di Teramo ai 13’ di Jesi. Ma con Andreani ai box è chiaro che servirà qualcosa in più dal giovane talento virtussino. «Lollo è fondamentale per noi e per me in particolare, in allenamento è il mio punto di riferimento – evidenzia Cognigni – ora il minutaggio dipende da me, da come mi alleno in settimana e da come riesco a stare in campo: se non difendo e non eseguo ciò che abbiamo preparato è giusto che stia seduto. Se farò quello che devo, avrò di certo più minutaggio. Il mio inizio di stagione è stato positivo finora, quando scendo in campo cerco sempre di dare il massimo, che sia un canestro o una buona difesa. Cerco di avere la giusta mentalità e la giusta intensità ogni volta che vado in campo e credo questo mi abbia aiutato ad avere un buon impatto in questo inizio di stagione».

Sognare il colpaccio a Fabriano non costa nulla, ma ovvio che la Rossella sfidi la Janus non certo con i favori del pronostico. «Fabriano è una delle favorite del campionato senza dubbio – dice Cognigni – ma noi non vogliamo andare a casa loro a fare una scampagnata. Proviamo a giocarcela con le nostre armi e magari chissà, regalarci una vittoria per chiudere alla grande questo brutto 2020 e ritrovare quella armonia che avevamo trovato contro Roseto».
Un augurio per il 2021 l’esterno biancoblu ce l’ha eccome: «Vorrei ritrovare i tifosi al palazzetto, è brutto giocare senza nessuno sugli spalti – conclude Cognigni – poi ovviamente spero che riusciremo ad andar il più avanti possibile in questa stagione e toglierci tante soddisfazioni».

Fonte: ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: