Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Virtus Civitanova in cerca di riscatto sul difficile campo della Janus Fabriano

Chiusura di 2020 da brivido per la Rossella Civitanova, attesa questa sera (palla a due ore 20) al PalaGuerrieri per la sfida alla corazzata Ristopro Fabriano, valida per il posticipo della quarta giornata del girone C2 di Serie B slittata a causa dell’indisponibilità del palasport cartaio nella giornata di domenica.

Match a dir poco improbo per la squadra biancoblu, che sfida la favoritissima del girone e sicuramente una delle squadre più attrezzate dell’intera Serie B, costruita con l’intento dichiarato di dare l’assalto alla Serie A2. Per di più, la Virtus arriva alla sfida con la confermata assenza di Andreani, già match-winner sulla sirena al PalaGuerrieri due anni fa, per i noti problemi alla caviglia e il recupero in extremis di Milani, che farà il suo esordio in campionato a Fabriano ma che in pratica torna ad assaggiare il parquet per una partita “vera” dopo circa due mesi.

In realtà, però, anche la Janus arriva alla sfida non proprio al massimo della forma, reduce dalla sconfitta di Roseto e con l’infermeria piuttosto movimentata: dovrebbe esordire in campionato, dopo lo stop per il covid-19, anche Denis Alibegovic e rientrare, dopo tre settimane di stop, anche Francesco Paolin (che aveva giocato solo nella prima giornata sul campo di Montegranaro), ma gli acciacchi non mancano anche a diversi altri giocatori del pur lunghissimo roster a disposizione di coach Lorenzo Pansa.

Il quintetto della Ristopro può contare sulla regia sapiente di Daniele Merletto (6,7 punti, 2,3 rimbalzi e 2,0 assist a gara), cui si affiancano due talenti di categoria superiore come Roberto Marulli (8,3 punti, 3,0 rimbalzi e 3,0 assist) e Andrea Scanzi (13,3 punti col 56% da 2 e il 50% da 3 e 4,0 rimbalzi), mentre sotto le plance la dinamicità del sempre più continuo Todor Radonjic (14,7 punti col 75% da 2 e il 44% da 3 e 8,7 rimbalzi) fa il paio con la classe infinita dell’argento olimpico 2004 Luca Garri (11,3 punti e 7,3 rimbalzi a gara). Dalla panchina, il reparto esterni, oltre a ritrovare Alibegovic e Paolin, può contare sull’altro figlio d’arte Jona Di Giuliomaria (5,0 punti a partita), mentre sotto canestro offrono esplosività e qualità Francesco Papa (3,3 punti e 2,7 rimbalzi di media) e Bozo Misolic (rientrato in campo dopo il covid-19 per un paio di minuti nel match di Roseto).

Sulla carta, insomma, una partita dal pronostico chiuso. Ma le variabili, a partire da quelle legate alle condizioni fisiche delle due squadre, sono tante e giocheranno un ruolo cruciale nel determinare chi chiuderà un 2020 nefasto con un sorriso.
La gara, come ormai triste consuetudine, si giocherà a porte chiuse, ma sarà trasmessa in diretta per gli abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/). Aggiornamenti live come solito sui nostri canali social: Facebook (https://www.facebook.com/virtuscivitanova), Twitter (https://twitter.com/VirtusCVT) e Instagram (https://www.instagram.com/virtusbasketcivitanova/).

Fonte: ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche 
Photo Credits: Massimo Pompilii

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: