Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Npc Rieti, coach Rossi ''Siamo stati poco concreti nei momenti chiave. Spero nella vicinanza dei tifosi''

La Kienergia tenta il colpo a Ferrara ma i reatini non riescono ad interrompere la striscia negativa, terminando il match 84 a 75 per i padroni di casa. Il prossimo incontro per gli amarantocelesti è previsto per domenica 27 al PalaSojourner, palla a due ore 18:00 contro la Benacquista Assicurazioni Latina. Nel post partita queste le parole di coach Alessandro Rossi:

“Avere le rotazioni ancora più accorciate a causa dell’infortunio di Tommasini ha comportato un grande sforzo per tutti i giocatori. È stata quindi una partita giocata non in condizioni semplici ma abbiamo cercato comunque di provarci fino alla fine, rendendo la vita difficile a Ferrara. Abbiamo pagato il non essere riusciti a concretizzare alcuni momenti chiave in aggiunta a qualche rimbalzo perso, mentre da parte del nostro avversario abbiamo visto anche canestri di talento. A questo punto non rimane altro che considerare ogni partita come fosse l’ultima e andare in guerra. Non possiamo pensare troppo avanti, dobbiamo focalizzarci su ogni partita come fosse una battaglia da dover vincere al fine di uscire da questa catena negativa. Spero nella vicinanza dei tifosi in un momento così particolare, perché oggi abbiamo dimostrato carattere e di poter fare bene”.

Fonte: ufficio stampa Npc Rieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: