Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Civitanova, coach Mazzalupi ''Ci abbiamo provato, ma la Janus è una squadra che non ti permette di fare errori''

Nessun miracolo. La Ristopro Fabriano è un ostacolo troppo irto per questa Rossella, che tiene botta per un quarto e mezzo poi cede di schianto sul campo della corazzata di coach Pansa. Senza la creatività dell’infortunato Andreani l’attacco virtussino fatica tantissimo a trovare buone conclusioni e così quando la buona difesa del primo tempo perde energia la Janus scappa via senza più voltarsi indietro. Queste le parole di coach Mazzalupi a fine partita:

«Abbiamo giocato contro una squadra che non ti permette di fare errori. Abbiamo provato a giocarcela, ma nel momento in cui manchi un paio di canestri e commetti qualche errore in difesa loro ti castigano scavando 10-12 punti di gap. E a una squadra così esperta e di qualità non più concederlo. Difensivamente abbiamo retto complessivamente per 20-30 minuti, ma il nostro approccio nella parte centrale della gara è stato totalmente negativo, come contro Jesi, ed è qualcosa che non ci possiamo permettere. Abbiamo ritrovato Milani ma purtroppo ogni settimana ce ne sta capitando una. Ogni settimana è mancato qualcuno, chi per un motivo, chi per l’altro. Adesso ci troviamo a giocare senza il nostro playmaker titolare per cui a giocatori come Milani e Felicioni chiediamo qualcosa in più in un ruolo non loro e non è facile riadattarsi sempre così. La classifica? Avrei preferito avere una vittoria in più, ma considerando gli infortuni e tutto il resto è meglio concentrarci sul futuro: sono sicuro che la fortuna girerà e arriverà anche il nostro momento». 

Fonte: ufficio stampa Virtus Civitanova

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: