Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A, Umberto Gandini ''Per il 2021/2022 vorrei tanto vedere in essere un sistema di licenze''

Il presidente della Lega Basket Serie A Umberto Gandini è intervenuto a ‘Meet The Best 2020 UnipolSai’, il workshop organizzato da ‘A Better Basketball’ sul tema “Basket: dal Covid al futuro” e disponibile sulla pagina Facebook e il canale YouTube di ABB. Questi alcuni temi affrontati nel suo intervento. In merito alle nuove regole per la partecipazione alla Serie A ecco le sue parole:

“La stagione 2020-21 che doveva essere quella del rilancio ha perso molte delle sue caratteristiche: il sistema delle regole, l'innalzamento o inasprimento delle condizioni per partecipare alla Serie A diventano materie per la stagione 2021-22 dove vorrei tanto vedere in essere un sistema di licenze perché il campionato di Serie A sia disputato da chi abbia determinate caratteristiche. Non parlo solo di regole economico-finanziarie che in una situazione come quella che stiamo vivendo sono state per forza di cose allentate per non strangolare le società, ma anche di criteri strutturali-organizzativi secondo i quali per giocare in Serie A non basti aver vinto la A-2 ma sia necessaria una struttura alle spalle che permetta a tutte le società di fare del professionismo, come siamo chiamati ad essere, in tutti i campi, nelle strutture, di comunicazione, nella gestione dei social, marketing.

Un set di regole per le quali chi inizia il campionato abbia le carte in regola per arrivare fino in fondo con quella sicurezza che ci si aspetta da una società professionistica. Solo a quel punto potremo decidere quante saranno le squadre partecipanti e quale sarà la formula ideale per il campionato di Serie A”. 

Fonte: Lega Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: