Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Virtus Civitanova cerca continuità nel derby contro il Campetto Ancona

Prima del nuovo anno al PalaRisorgimento per la Rossella Civitanova, che dopo il blitz di mercoledì a Montegranaro domani (palla a due ore 17.30) riceve la visita della Luciana Mosconi Ancona. I dorici precedono i civitanovesi in classifica di due lunghezze e hanno iniziato la stagione con grandi ambizioni, ma fino ad ora hanno viaggiato a corrente alternata.  La squadra di coach Stefano Rajola (coadiuvato nel ruolo di vice dall’ex virtussino Emanuele Pancotto) ha comunque qualità tecniche e fisiche per essere una delle mine vaganti nella lotta alla promozione. Il quintetto biancoverde è composto da giocatori esperti della categoria e che sanno come si vincono partite e campionati.

In cabina di regia c’è Michele Caverni, che Rajola ha rivoluto con sé dopo la cavalcata vincente a Pescara e che viaggia a 6,4 punti, 3,0 rimbalzi e 5,0 assist a partita. A suoi lati agiscono il funambolo Simone Centanni, unico confermato dalla scorsa stagione e finora visto più nelle vesti di collante che di bomber designato (12,8 punti, 4,6 rimbalzi e 5,0 assist le sue cifre), e il solido Alessandro Potì (10,8 punti col 58% da 3 e 4,5 rimbalzi), ma è sotto canestro che finora il Campetto ha trovato le sue certezze. In primis in un Gianmarco Leggio reduce dai 32 punti del match contro Teramo (le sue medie dicono 23,0 col 67% da 2 e il 53% da 3, 6,0 rimbalzi e 3,0 assist a gara) ma anche nell’esplosivo Alessandro Paesano (14,4 punti col 60% da e il 44% da 3 e 6,0 rimbalzi di media).

In panchina tanti giovani in rampa di lancio: il più continuo fino ad ora è stato l’ala Tommaso Rossi, che porta alla causa 7,0 punti col 75% da 2, 3,6 rimbalzi e 2,2 assist, ma sta facendo molto bene anche il play Francesco Oboe, che aggiunge 6,8 punti a partita col 42% da 3. Minor impatto ce l’hanno i due lunghi Luca Rattalino (3,5 punti e 4,8 rimbalzi ad allacciata di scarpe) e il prodotto del settore giovanile Veselin Gospodinov (3,4 punti e 2,2 rimbalzi di media), oltre alla guardia Thomas Aguzzoli (2,0 punti e 1,4 rimbalzi a gara).

Squadra molto profonda questa Luciana Mosconi, cui piace giocare ad alto ritmo più che ragionare a metà campo. Starà alla Rossella, di nuovo priva del lungodegente Andreani, placare gli ardori del team anconetano.
La gara, come triste consuetudine, si giocherà a porte chiuse, ma sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su FM TV (canale 211 del digitale terrestre) e in streaming per gli abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/). Aggiornamenti live come solito sui nostri canali social: Facebook (https://www.facebook.com/virtuscivitanova), Twitter (https://twitter.com/VirtusCVT) e Instagram (https://www.instagram.com/virtusbasketcivitanova/).

Fonte: ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: