Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Npc Rieti, coach Rossi ''Vinto contro una grandissima squadra e con un roster corto ma presente''

La Kienergia batte Scafati in una sfida ricca di emozioni. Partita caratterizzata e vinta con cuore e difesa. Ottimo approccio iniziale del match nonostante il parziale 5-0 di Scafati. Con un primo quarto che si è concluso 21-13. Nel secondo quarto sale in cattedra Cucci che con 11 pt consegna il vantaggio del 41-36 dell’intervallo per i campani. La tripla di Pepper riaccende i motori di Rieti, Ponziani e Taylor giganteggiano sotto i tabelloni ma è la difesa su Thomas a fare la differenza. Nonostante il meno 7 del 30’ (51-58), Rieti trova la spinta nel finale con Stefanelli ed un super Sanguinetti. La tripla di Musso gela i padroni di casa ma i liberi del capitano e di Sanguinetti uniti alla persa di Marino consegnano una vittoria pesantissima per la Kienergia. I reatini chiudono il match 79 a 74. I padroni di casa mandano cinque giocatori in doppia cifra: Stefanelli 14, Sanguinetti 18 (5 ass.), De Laurentiis 11, Ponziani 11 e Taylor 18 + 11 rimbalzi. A Scafati non bastano i 18 di Cucci.

Alessandro Rossi: “Ottima la tenacia vista in campo e positiva anche la prestazione tecnica. Partita giocata contro una grandissima squadra e con un roster corto ma presente. Questo è un grande segnale di disponibilità dei ragazzi che rimarca la loro capacità di sacrificio. Siamo riusciti a fare tutte le cose che abbiamo pensato in attacco e in difesa, mantenendo le idee sul piano partita anche quando qualcosa è andato storto. Bravi a tenere la testa sulla partita anche quando siamo andati sotto di 8. Oggi devo fare i complimenti a questi 7 ragazzi che hanno giocato e soprattutto vorrei fare altri due ringraziamenti. Uno rivolto ai tifosi perché la spinta ricevuta è stata molto positiva, un segnale di unità di intenti. In questo momento noi dobbiamo essere tutti vicini e compatti per il momento che stiamo attraversando, delicatissimo e che non scompare dopo questa vittoria. Inoltre vorrei ringraziare anche i nostri under, Frizzarin, Imperatori, Vujanac, Marcetic, Buccini. Questa è la seconda vittoria nelle ultime quattro partite, quindi vuol dire che un minimo di inversione di tendenza siamo riusciti a darlo e speriamo di proseguire nella giusta direzione”.

Fonte: ufficio stampa Npc Rieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: