Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Ravenna, coach Cancellieri ''Tutti i giocatori devono sapere qual'è il loro ruolo e prendersi delle responsabilità''

L’OraSì chiude il girone d’andata con una sconfitta sul campo della Tramec Cento (60-58), in una gara condotta per lunghi tratti ma a cui è mancata la spallata decisiva. I giallorossi, che hanno dovuto fare a meno del capitano Alberto Chiumenti (ex di giornata) per un fastidio muscolare, erano riusciti a rimontare uno svantaggio di 12 punti, piazzando un contro parziale di 4-24 tra secondo e terzo quarto. Ma quando la partita sembrava aver preso i binari giusti, è mancato il colpo del KO e l’ultimo quarto, con soli 6 punti segnati, è stato fatale. Per Ravenna 13 punti di Oxilia, 12 per Simioni (con 8 rimbalzi) e Cinciarini. Questa l'analisi di coach Massimo Cancellieri al termine della partita:

“Purtroppo devo ancora commentare una partita del genere, dove produciamo moltissimo e arriviamo alla fine senza concludere, dilapidando un vantaggio di 10 punti che in una gara a punteggio basso sono tanti. Tutti i giocatori devono sapere quale è il loro ruolo e prendersi delle responsabilità, non possono bastare le mani addosso e fare tre passi indietro ed è inaccettabile segnare 6 punti nell’ultimo quarto. Abbiamo avuto anche buoni tiri e dei buoni vantaggi, concludere i vantaggi è il nostro lavoro, che dobbiamo fare già a partire dalla prossima partita”

Fonte: ufficio stampa Basket Ravenna 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: