Ancona, coach Rajola ''Jesi è una squadra in ripresa. Noi vogliamo riscattare la sconfitta dell'andata''

Arriva il debutto casalingo nel girone di ritorno per la Luciana Mosconi Ancona. Al Palarossini (domenica 31 gennaio ore 17.00) bussa la The Supporter Aurora Jesi che già all’andata seppe suonarle alla truppa dorica infliggendo la prima delle tre sconfitte stagionali finora conseguite da Centanni e compagni.

Partita non certo facile (…come se ce ne fossero in questo campionato) per la squadra di Stefano Rajola chiamata a tornare alla vittoria dopo la battuta d’arresto subita sette giorni prima a Giulianova. Per il team dorico quindi c’è una doppia voglia di rivincita dovuta allo stop ottenuto a Jesi lo scorso 6 dicembre (71-63 il punteggio finale) e a quello subito sul campo di Atri dai giuliesi di coach Zanchi. Livello di difficoltà della sfida alzato anche da una situazione non certo facile all’interno del roster bianconeroverde. Nel derby contro Jesi sarà infatti ancora ai box Tommaso Rossi, alla sua terza partita lontano dal campo per via dell’infortunio al piede subito prima della fine del girone di andata. Rotazioni accorciate ulteriormente dalla partenza di Luca Rattalino che in settimana ha lasciato il capoluogo. Ma coach Rajola non è certo tipo da riempire le vigilie delle partite con lamentele e piagnistei. La squadra in settimana ha lavorato con costanza e impegno convivendo con la situazione creatasi. Un ciclo di lavoro che ha soddisfatto lo stesso tecnico abruzzese che confida totalmente nei ragazzi chiamati a dare il loro massimo anche contro l’Aurora.

” Inutile sottolineare l’importanza della partita e la sua difficoltà – ammette Rajola raggiunto nell’immediata vigilia del derby – Come stanno dimostrando i risultati di queste ultime giornate tutte le partite sono combattute e nessuna squadra sembra battuta in partenza rispetto a un altra. Noi siamo sicuramente chiamati a riscattare la partita dell’andata dove non abbiamo fatto assolutamente una buona prova, così come dobbiamo riprenderci quello che abbiamo perso domenica contro Giulianova dove non abbiamo certo dimostrato quello che sappiamo fare. Jesi è una squadra che è reduce da un periodo di flessione dovuto al Covid ed è segnalata in ripresa. E’ una squadra giovane, molto ben allenata, con in seno under che si stanno affermando e dimostrando il loro valore come ad esempio Giacchè. Ha poi giocatori del calibro di Magrini, Giampieri e Quarisa che sono elementi di categoria e di ottimo livello. Credo che possa essere una partita equilibrata e intensa. Per vincere dovremmo fare una prestazione alla nostra altezza dando fondo a tutte le nostre risorse anche perchè giochiamo in formazione rimeggiata dopo la partenza di Rattalino e l’assenza di Rossi. Ma sono sicuro che i ragazzi che giocheranno risponderanno in campo con una partita importante.”

La settimana della Luciana Mosconi è scivolata via nelle sedute di allenamento quotidiane svolte al Palarossini. Ultima quella solita del sabato mattina dove la squadra ha effettuato lavori di natura tattica ed esercizi di tiro. La prima palla a due del girone di ritorno casalingo della Luciana Mosconi Ancona sarà alzata dalla coppia arbitrale formata dal forlivese Ugolini e dal marchigiano d’azione (di Colli al Metauro ma originario di Sondrio) Elia Scaramellini.

Fonte: ufficio stampa Campetto Ancona 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!