Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Virtus Civitanova cerca l'impresa sul campo della Pallacanestro Roseto

“Impossible is nothing” recitava lo slogan di una nota marca di articoli sportivi. Con questo spirito la Rossella Civitanova è chiamata domani pomeriggio (palla a due ore 18) a tentare l’impresa sul parquet del PalaMaggetti contro la capolista Liofilchem Roseto.

Gli abruzzesi, tra le squadre più accreditate al via della stagione, ci hanno messo un po’ a carburare: ma dopo l’inatteso stop casalingo di inizio 2021 contro Montegranaro (una delle due sconfitte stagionali dei rosetani, l’altra è quella contro la Rossella nel match di andata), hanno infilato una serie di tre vittorie consecutive che, complici le frenate di Ancona e Fabriano, è valsa la vetta solitaria nel girone C2.

Innegabile che l’accelerata della squadra di coach Tony Trullo con il ritorno ad altissimo livello di Valerio Amoroso: il grande ex è stato frenato da covid-19 e qualche acciacco fisico in avvio di stagione, ma ora ha decisamente ingranato la marcia giusta: le sue cifre dicono 12,7 punti (col 48% da 3) e 4,0 rimbalzi ma l’impennata di rendimento dell’ultimo mese lo rende ovviamente il pericolo pubblico numero uno. Ma guai a pensare che, fermato il fuoriclasse campano, il più sia fatto. Perché Roseto di talento ne ha a pacchi. A partire dalle due ali multidimensionali Jacopo Lucarelli (14,0 punti col 65% da 2, 4,8 rimbalzi e 2,0 assist) e Aleksa Nikolic (12,9 punti col 42% da 3 e 4,9 rimbalzi), passando per il roccioso lungo Alberto Serafini (10,8 punti col 67% da 2 e 4,5 rimbalzi) e arrivando fino al tris di esterni composto dal funambolo Andrea Pastore (10,1 punti e 3,8 rimbalzi a gara), dal regista tutto fosforo Edoardo Di Emidio (10,0 col 68% da 2 e il 44% da 3 più 4,1 rimbalzi e 4,4 assist) e dall’altro veterano Antonio Ruggiero (8,0 punti, 2,8 rimbalzi e 2,5 assist). Il tallone d’Achille della Liofilchem è certamente quello di una panchina non così profonda, visto che dietro ai sette “big” gli under non trovano molto spazio: l’unica parziale eccezione è l’esterno Fabio Sebastianelli, che comunque non va oltre i 2,6 punti in poco meno di 12’ sul parquet.

La Rossella, dal canto, suo, ovviamente non ha nulla da perdere su un campo del genere. Ma ha bisogno quantomeno di cancellare la brutta prova di Giulianova con una prestazione gagliarda, all’arma bianca. I biancoblu dovrebbero essere al completo, nonostante le scorie delle tre partite in una settimana inizino a farsi sentire.

La gara, come ormai triste consuetudine, si giocherà a porte chiuse, ma sarà trasmessa in diretta per gli abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/). Aggiornamenti live come solito sui nostri canali social: Facebook (https://www.facebook.com/virtuscivitanova), Twitter (https://twitter.com/VirtusCVT) e Instagram (https://www.instagram.com/virtusbasketcivitanova/). 

Fonte: ufficio stampa Virtus Civitanova

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: