Npc Rieti, coach Rossi ''Siamo mancati in tutte quelle cose che servono per costruire una vittoria''

Kienergia Rieti sconfitta in casa per mano dell’Eurobasket 86-82. Partita vissuta sempre praticamente di rincorsa per Rieti che non è mai riuscita a dare la zampata decisiva per provare ad invertire il trend. La differenza è tutta nella maggior aggressività dei capitolini che si impongono nettamente a rimbalzo catturandone ben 21 nel pitturato reatino. Una voce che unità poi ai cinque uomini portati in doppia cifra, fa tutta la differenza del mondo sul risultato finale. A Rieti non basta la prova offensiva di uno Steve Taylor a tratti incontenibile (34 punti e 8 rimbalzi) e di De Laurentiis che chiude con 16 punti e 12 rimbalzi. Ora due settimane di stop che serviranno per schiarirsi le idee in vista del rush finale.

Coach Alessandro Rossi: “Sapevamo di giocare con una squadra in forma e di alto livello. Noi siamo mancati in tutte quelle cose che servono per costruire una vittoria, dal controllo dell’area in difesa al controllo dei rimbalzi. Abbiamo concesso credo 21 rimbalzi offensivi, 20 punti da secondi tiri e 46 dentro l’aria. Questo è stato devastante dal punto di vista tecnico e morale. Eurobasket ha beneficiato delle ampie rotazioni producendo energia in campo. Dispiace perché avremmo dovuto fare uno sforzo in più, soprattutto nei momenti in cui siamo riusciti a fare due o tre stop difensivi e prendere così l’inerzia.

Non è la prima volta che ci capita di segnare 82 punti in casa e perdere, era successo anche con Ravenna, evidentemente abbiamo ancora dei problemi strutturali che non riusciamo a risolvere. Ulteriore problema è stata la perdita di due giocatori, in particolare Fumagalli che era un giocatore di energia. In più c’è una difficile gestione dei cambi e in alcune situazioni sono stati gli stessi giocatori, anche poco dopo l’inizio del match, a chiedere la sostituzione, ad esempio Taylor e De Laurentiis. Quindi ci troviamo ad avere un rendimento differente da alcuni giocatori proprio per il problema dei cambi. Per questo il turno di riposo di domenica sarà fondamentale, per poter recuperare la condizione fisica di molti giocatori”.

Fonte: ufficio stampa Npc Rieti 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!