Campetto Ancona, coach Rajola ''Teramo ha fame di punti. La loro classifica non deve trarre in inganno''

Seconda trasferta consecutiva in terra d’Abruzzo per la Luciana Mosconi Ancona, ospite al Palasport Acquaviva della Rennova Teramo che al momento chiude la classifica del Girone C-2 con un bilancio di 3 vittorie in 11 incontri giocati. Ma i dorici non devono assolutamente pensare alla classifica dei biancorossi teramani che all’andata seppero mettere in grande difficoltà la Luciana Mosconi e faranno di tutto per uscire dal tunnel che li vede imbrigliati in una striscia aperta di 5 sconfitte consecutive seguita a un inizio stagione fatto di 3 successi nelle prime 6 giornate.

La Luciana Mosconi arriva al match di Teramo con il morale alto dopo la grande prestazione di Roseto. Due vittorie di fila per Centanni e compagni che hanno soltanto voglia di continuare a mettere fieno in cascina in vista dell’epilogo della prima fase e tuffarsi poi nella “march madness” della Serie B con le otto sfide alle squadre del girone C1. Il gruppo di Rajola in settimana ha accolto Denis Alibegovic, preso da Fabriano e già pronto per far fare un ulteriore salto di qualità al roster anconetano. L’addizione del figlio d’arte classe ’99 arriva una settimana dopo quella di Stefano Colombo, e del baby Anibaldi, con il team bianconeroverde che ha visto aumentare il suo livello qualitativo anche se i permangono i problemi fisici. Tommaso Rossi a Teramo salterà la sua 6a partita consecutiva per via dell’infortunio al piede subito a gennaio. Il bolognese starà ancora guardare così come Veselin Gospodinov costretto ai box per il problema alla schiena che lo ha tenuto fuori anche a Roseto. A tutto va aggiunto una condizione non ottimale di Alessandro Potì che deve convivere con i già noti problemi alle caviglie.

A coach Stefano Rajola dici Teramo e si apre una parte del suo cuore avendoci giocato 5 stagioni della sua brillante carriera da giocatore seppur indossando la maglia della scomparsa Teramo Basket. Grandi ricordi per il tecnico della Luciana Mosconi che però almeno per 40′ mette da parte la memoria e guarda al presente con la sua Luciana Mosconi che vuole solo allungare la striscia vincente.

“Teramo viene da una serie negativa e l’attuale classifica non deve trarre in inganno. – dice il tecnico pescarese – Tutte le partite che ha perso sono state giocate alla pari e perdendo soltanto nei finali. E’ una squadra che rispetto alla gara dell’andata si è rinforzata prendendo un esterno e un lungo e dovrebbe aver recuperato anche gli ultimi infortunati. E’ una squadra completa e profonda, credo che ci troveremo nuovamente in una battaglia dove dovremmo essere pronti subito. Sappiamo benissimo che una squadra che viene da una serie negativa ha fame di punti, e ovviamente la prima cosa che fa è mettere in campo tanta intensità e giocare ogni secondo con il tipico sangue agli occhi tipico di chi può essere con le spalle al muro.

Siamo quindi consapevoli che troveremo un avversario forte e molto arrabbiato. All’andata fu una partita ad altissimo punteggio e credo che possa uscire una sfida diversa da questo punto di vista. Teramo ha tante frecce al suo arco. Esterni molto pericolosi come Serroni e Rossi, Di Bonaventura un all around con tanta fisicità, senza dimenticare Tiberti che è uno dei migliori lunghi del campionato. Per continuare la nostra striscia dobbiamo continuare a giocare come sappiamo e farci trovare pronti a tutto.”

Come ogni settimana la Luciana Mosconi Ancona ha chiuso il suo ciclo di lavoro con la seduta del sabato mattina. Tiro e situazioni tattiche per la squadra che si ritroverà nel primo pomeriggio di domenica per partire alla volta di Teramo.

Fonte: ufficio stampa Campetto Ancona 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!