Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Olimpia Milano in trasferta a San Pietroburgo. Coach Messina ''Affrontiamo una delle squadre meglio organizzate''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/22-02-2021/olimpia-milano-trasferta-pietroburgo-coach-messina-affrontiamo-squadre-meglio-organizzate-600.jpg

Social

Un Monday Night dedicato all’EuroLeague. L’Olimpia (alle 18.00 ora italiana, diretta su Eurosport Player) recupera la gara del Round 5 che era stata sospesa contro lo Zenit San Pietroburgo. Si gioca in Russia ed è uno scontro diretto nella corsa ai playoff. L’Olimpia ha un record di 16-8, lo Zenit è 14-9. E’ importante anche ricordare il più sei della partita di Milano. Il recupero crea di fatto l’ottavo doppio turno settimanale per l’Olimpia: nei sette precedenti l’Olimpia è 10-4 totale, 5-2 nella prima delle due partite, 5-2 anche in trasferta.

Lo Zenit è reduce dalla vittoria in volata di Belgrado, di un punto, con canestro decisivo, da tre, del playmaker Kevin Pangos. Prima di vincere a Belgrado aveva perso tre partite consecutive ma tutte in trasferta e contro avversarie della prima fascia della classifica ovvero Barcellona, Milano e Fenerbahce. Adesso avvia una serie di quattro partite casalinghe consecutive (le successive con Valencia, Alba e Real Madrid) attraverso le quali potrebbe costruire una classifica di grande prestigio. Da notare che lo Zenit ha vinto nove volte in trasferta e perso solo tre volte in casa, quindi la sua classifica vale più di quanto possa sembrare.

COACH ETTORE MESSINA – “La partita di San Pietroburgo è molto difficile, affrontiamo una delle squadre meglio organizzate sia in attacco che in difesa dell’intera EuroLeague. Xavi Pascual è un amico e anche un eccellente stratega come ha dimostrato anche nella partita di andata in cui abbiamo faticato tantissimo. Purtroppo le assnze di Zach LeDay e Jeff Brooks continuano ad essere un problema, ma come successo nella partita con il Maccabi cercheremo di ripartire il minutaggio tra altri giocatori in modo da ovviare a questa situazione”.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano
 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: