Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Sutor, coach Ciarpella ''Per 30’ siamo stati irriconoscibili. Bravi a recuperare ma alla fine ci è mancata la lucidità''

Una sconfitta in volata figlia di 3/4 di gara non incisivi e un ultimo periodo giocato molto bene. La Sutor ha perso a Civitanova contro la Rossella per 67-60 è lo ha fatto non riuscendo a proporre la sua solita pallacanestro, in attacco ha prodotto solo 35 punti nei primi tre quarti e sotto i tabelloni ha pagato dazio con i padroni di casa che hanno raccattato ben 18 rimbalzi in più. I gialloblù hanno subito la difesa asfissiante proposta dalla Rossella che ha mandato inevitabilmente fuori giri anche l’attacco che non ha prodotto come in altre occasioni. Sono mancati oltremodo anche i lunghi, Stanzani e Tibs non hanno prodotto nessun punto, Riva solo sei. La squadra nel momento topico con un parziale di 11-23 era tornata a meno tre dagli avversari, peccato i tiri liberi sbagliati da Gallizzi che sarebbero valsi il meno 1 con ancora 3’ da giocare.

“Per 30’ siamo stati irriconoscibili – ha detto al termine della partita il coach Marco Ciarpella – al di là del fatto che ci possono essere partite dove non si riesce a fare canestro. Il punteggio finale è stato basso però, noi abbiano concesso alla Rossella qualcosa di troppo facile subendo 38 punti nel primo tempo. Penso che non sia tutto da buttare, nel finale abbiamo subito le caratteristiche individuali di Civitanova dopo aver rimesso in piedi la partita, Nell’ultimo minuto ci è mancata la lucidità necessaria forzando troppo le conclusioni e in difesa, abbiamo concesso a Rocchi due tiri troppo facili. Credo che questa sia stata una sconfitta che ci servirà da lezione”.

Fonte: ufficio stampa Sutor Basket Montegranaro 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: