Il cordoglio della Federazione Sammarinese Pallacanestro per la scomparsa di Luciano Capicchioni

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/02-03-2021/cordoglio-federazione-sammarinese-pallacanestro-scomparsa-luciano-capicchioni-600.jpg

Social

La notizia è di quelle che ci lasciano scioccati, interdetti, sconvolti. È morto Luciano Capicchioni. In questo momento di infinito dolore tutta la Federazione Sammarinese Pallacanestro vuole porgere le sue più sentite condoglianze alla moglie Annamaria, al figlio Manuel e a tutti i famigliari. Luciano è stato un numero 1. In tutto. Anche per il mondo del basket sammarinese. Soprattutto per il mondo del basket sammarinese.

La sua vita è stata legata a doppio filo alla palla a spicchi, a partire da quel 1968, anno in cui fondò la Federazione Sammarinese Pallacanestro, e dal 1969, quando grazie a lui nacque la Pallacanestro Titano. Era precursore dei tempi, Luciano Capicchioni. Guardava lontano e sapeva anticipare temi e tendenze. È stato l’agente numero uno in Europa, tanto da avere sotto le sue cure i migliori giocatori del vecchio continente, anche al passaggio in Nba. Due nomi su tutti, Kukoc e Sabonis. Ha fondato nel 1986 Interperfomances, agenzia di rappresentanza per atleti professionisti di cui era tuttora Presidente e C.E.O. É stato al timone, dal 2002, del Basket Rimini, per lasciarlo definitivamente nel 2018.

Una figura di primissimo piano, un manager di assoluto livello ma anche un uomo che per il nostro basket è stato fondamentale, vitale. L’atto fondativo del 1968 è un’idea da pionieri, niente affatto scontata, ma che è risultata vincente. Un’idea e un’azione per la quale il basket della nostra Repubblica sarà sempre riconoscente. La storia rimane.
Riposa in pace, Luciano.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!