Unibasket Lanciano, coach Di Tommaso ''La squadra è motivata. Contro il Bramante un esordio di fuoco''

A poche ore dall’esordio assoluto in campionato contro la Bramante Pesaro (palla a due, domenica 14 marzo alle ore 18:00) è coach Fabio Di Tommaso a fare il punto della situazione in casa rossonera.

- Coach, mancano poche ore all'inizio del campionato: è stato un anno difficile ma finalmente si ricomincia!
“Si’ siamo ormai arrivati alla fatidica data del 14: quella che partirà sarà una competizione sicuramente “sui generis” visto che parteciperanno soltanto sei squadre (oltre al Lanciano ci saranno Amatori Pescara, Pescara Basket, Vigor Matelica e le due pesaresi Pisaurum e Bramante). Io la definirei una vera e propria “poule promozione” perché quelli che vi prendono parte sono, a mio avviso, tra i migliori roster dell’intero girone.

- Sarà un torneo particolare con un formato diverso, ma non per questo meno impegnativo: come ci arriva il Lanciano?
“Ci arriviamo dopo una sorta di “stop and go” visto che avevamo già ricominciato a settembre prima della nuova sosta forzata dovuta alla pandemia. Ma devo dire che da quando abbiamo ripreso la preparazione vedo i ragazzi molto motivati, noto una crescita quotidiana delle loro prestazioni sia singolarmente che come gruppo e posso quindi affermare che ci stiamo preparando al meglio per quest’esordio”

- L'Unibasket ha un roster dall'età media molto bassa con pochi "veterani" e tantissimi ragazzi del territorio frentano e del vivaio che lotteranno per guadagnarsi spazio e minuti.
“Sicuramente: quello di puntare sui giovani e di coltivare i talenti del territorio e del vivaio è uno dei punti cardini del progetto sportivo e societario dell’Unibasket e quindi quella di allestire un roster dall’età media così bassa (21 anni e 3 mesi, una delle più giovani di tutta la C Gold Nazionale) è stata una scelta ben precisa e ponderata. Noi non abbiamo nessun giocatore parametrato e gli atleti in rosa sono tutti di nostra proprietà. Puntiamo forte su questo mix tra i nostri tre-quattro senior e i giovanissimi e stiamo lavorando per cercare il giusto equilibrio e l’amalgama che ci porti ad avere una precisa identità di squadra per essere competitivi nelle dure sfide che ci attendono”

- Il Bramante Pesaro sarà il vostro primo avversario: che squadra si aspetta di trovare e che partita ne potrà nascere?
“Come dicevo prima non esistono contro questi avversari, partite facili, Bramante Pesaro sarà un duro avversario ed ha un roster di livello che ha visto delle conferme importanti: penso alle due guardie Giampaoli e Gnaccarini che sono atleti dal passato glorioso e che rappresentano un vero lusso per la categoria. Senza dimenticare i lunghi Pipitone e Panzieri, la riconferma di Ferri, oltre a Benevelli e Ricci che pur partendo spesso dalla panchina possono portare tanti punti nelle mani. Il coach Nicolini poi è ormai sulla loro panchina da tantissimi anni: sarà un esordio “di fuoco” e dal canto nostro, ed in base all’impronta con cui è costruita la squadra, proveremo a giocare ad un ritmo alto sfruttando la nostra freschezza e gioventù. Sarà poi chiaramente il campo ad emettere il suo verdetto”

Simone Cortese - Ufficio Stampa Unibasket Lanciano 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!