L'Unibasket Lanciano non sfigura ma alla fine lascia i 2 punti al Bramante Pesaro

Si gioca e questa è già una notizia: a distanza di più di un anno dall’ultima partita ufficiale e dall’annullamento dei campionati causa Covid-19 anche la Serie C Gold riparte, seppur con modalità e tempistiche profondamente diverse. Tante le novità in casa Unibasket a partire dallo staff tecnico guidato da coach Fabio Di Tommaso e dai giovani Povilas Cukinas, Antonio Iarlori ed Alessandro De Florio. Una ventata di gioventù e freschezza che ha interessato anche il roster composto da tantissimi giovani prospetti di belle speranze.

Avversario di turno è la Bramante Pesaro, compagine di alto livello ed accreditata come una delle candidate alla vittoria finale che al fischio finale ha conquistato i suoi primi due punti stagionali. Un 60 – 73 che però non deve trarre in inganno perché l’Unibasket sulla scia dell’entusiasmo e della grinta, ha saputo creare non pochi grattacapi ai vecchi volponi pesaresi, favoriti in diverse occasioni dalle dubbie chiamate del direttore di gara e dal suo assistente che ha ripetutamente preso di mira i rossoneri ed in modo particolare capitan Ranitovic, costretto poi ad uscire per cinque falli e mai tutelato né in fase offensiva che difensiva. Tornando al campo se le doti di Ucci già leader e motivatore del gruppo erano note, ha sorpreso tutti la classe e la tecnica del giovanissimo serbo Danilo Dabetic, miglior marcatore della truppa rossonera che ha fatto vedere lampi di talento ed un potenziale tutto da esplorare.

Il primo quintetto scelto da coach Di Tommaso è composto da Ucci, Dabangdata, Dabetic, Ranitovic e Munjic. E’ proprio il lungo serbo a conquistare il primo possesso che viene però vanificato da una disattenzione della coppia Ucci – Dabangdata. Dopo vari tentativi andati a vuoto da entrambe le parti è Danilo Dabetic con una bella penetrazione a cui segue il libero per il fallo di Giampaoli a muovere il punteggio (3-0). Bonci riduce prontamente il gap prima che Ferri porti per la prima volta avanti gli ospiti (3-4). Il Lanciano risponde prontamente con Munjic che però deve uscire a causa dei due falli a suo carico. Pipitone non fallisce da pochi centimetri e Ferri dalla lunetta porta sul + 3 (5-8) i marchigiani. Il baby Kadjvidi trova i suoi primi punti in C Gold e Muffa prende il posto di Dabangdata.

Il Lanciano è pimpante ed una bomba di Ucci riporta avanti i Frentani: Gnaccarini dalla lunetta impatta però subito il pareggio (10-10). Il botta e risposta da tre di Ranitovic e Benevelli vale il 13-13 ma il finale di quarto è tutto marchigiano con Bonci che fissa il parziale sul 13-18. Benevelli va ancora a segno ad inizio di seconda frazione ma la tripla di Dabetic tiene i pesaresi sotto tiro. Bonci non sbaglia in terzo tempo e fissa il nuovo parziale sul 16 a 24. Il gioco da tre di Panzieri spinge i biancoblù in vantaggio di nove lunghezze, ma la bomba di Muffa ridà vigore all’Unibasket (21-29). Il Lanciano sbaglia qualcosa di troppo ed il Pesaro grazie ai canestri di Pipitone va a riposo per la pausa lunga sul 29 a 35. Ad inizio di penultimo quarto l’Unibasket si rifà sotto con il sorprendente Dabetic ma un break bramantino condotto da Pipitone e Gnaccarini vale il +10 ospite, il gap nonostante le ottime azioni e tanta buona volontà da parte dei rossoneri si amplia ulteriormente ed il terzo quarto va in archivio con gli uomini di Nicolini sempre avanti di 13 lunghezze.

Nell’ultima frazione i rossoneri attaccano all’arma bianca e con grande forza di volontà ma il Bramante grazie alla maggiore esperienza dei suoi giocatori riesce a “spegnere” il fuoco rossonero rallentando il ritmo di gioco e colpendo con efficacia quando le maglie della difesa lancianese. La gara va in archivio con il 60 a 73 finale. Gli ospiti tornano a vincere in quel di Lanciano ad un anno di distanza dall’ultima volta ma la giovane Unibasket non ha certamente sfigurato: ci sarà tempo per crescere e trovare la giusta intesa ma si vedono già delle ottime potenzialità nei tanti ragazzi rossoneri. In settimana si tornerà a lavorare in vista del secondo impegno stagionale che vedrà l’Unibasket di scena a Pesaro contro il Pisaurum seconda squadra cittadina.

Unibasket Lanciano - Bramante Pesaro 60-73

Lanciano: Montanari, Kadjividi 5, D'Ippolito, Ranitovic 11, Maralassou 4, Morina, Bantsevich, Ucci 10, Munjic 8, Dabetic 14, Muffa 8. All. Di Tommaso

Pesaro: Bonci 11, Giampaoli 5, Benevelli 9, Gnaccarini 10, Komolov, Ferri 12, Bertoni 4, Ferrari, Ciaroni, Pipitone 15, Panzieri 7. All. Nicolini

Parziali: 13-18, 16-17, 16-24, 15-14.
Progressivi: 13-18, 29-35, 45-59, 60-73.
Usciti per 5 falli: nessuno

Simone Cortese - ufficio stampa Unibasket Lanciano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: