Real Sebastiani Rieti verso il big match contro Taranto. Antonio Carone ''I pugliesi sono una team costruito per vincere''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/19-03-2021/real-sebastiani-rieti-match-taranto-antonio-carone-pugliesi-sono-team-costruito-vincere-600.jpg

Social

E’ il momento della seconda fase del campionato di Serie B LNP 2020/2021. Da questa domenica fino al 2 maggio, la Sebastiani affronterà le squadre del sotto-girone D2 per definire le otto compagini che si guadagneranno il diritto di accedere ai playoff. Non poteva esserci avvio più importante e pesante. Alla prima giornata infatti si sfideranno le prime classificate dei rispettivi gironcini (D1 e D2), Rieti e Taranto. Partita dal fascino magnetico per svariati motivi: su tutti il fatto che entrambe hanno perso una sola gara nell’arco della prima fase e arrivano dunque a questo appuntamento a pari punti. Un successo peserebbe doppio nell’economia del campionato, perché a quel punto il team vincente avrebbe un doppio vantaggio, di fatto portandosi a +4. Quello di domenica al PalaSojourner sarà quindi un match che dirà molto sul futuro del girone D e non solo.

L’AVVERSARIO
La CJ Taranto è una squadra giovane e talentuosa. I pugliesi hanno dominato il gironcino D2 perdendo, come detto, una sola gara in trasferta a Reggio Calabria. Coach Olive ha avuto il merito di far rendere al massimo i suoi nonostante un’età media bassa, coadiuvata però dall’esperienza del Play argentino Stanic. Proprio il numero 7 della Cus Jonico sarà il pericolo numero uno per la difesa amarantoceleste, essendo lui il top scorer dei suoi durante la prima fase. In area occhio alla fisicità del centro Matrone ed ai suoi 210 centimetri, mentre dall’arco oltre al già menzionato Stanic da tenere sotto controllo la guardia Bruno.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI
“Taranto è una squadra che ha dimostrato tutto il suo valore durante il girone D2. I pugliesi sono una team costruito per vincere. In cabina di regia hanno Stanic che detta i tempi di gioco, sugli esterni Morici e Bruno creano una coppia davvero ben assortita mentre sotto le plance Matrone, Azzaro e all’occorrenza Duranti sono un terzetto che conosce bene la categoria e stanno facendo davvero molto bene. Squadra davvero completa sotto tutti i punti di vista”. Queste le considerazioni sull’avversario dell’assistant coach Antonio Carone. Successivamente il vice allenatore si sofferma sul periodo atleticamente e psicologicamente pressante che attende gli amarantocelesti:

”Come staff abbiamo preparato al meglio il lavoro. Grande merito va al nostro preparatore Luca Verdecchia. Partendo da quest’ultima settimana di stop abbiamo programmato i nostri impegni a partire da questa domenica passando per la gara di mercoledì a Catanzaro fino ad arrivare alle final eight di Coppa Italia. E’ stato un lavoro ponderato. Abbiamo cercato di recuperare chi era un po’ più indietro di condizione e far rifiatare chi in questi mesi ha tirato la carretta”. Infine le considerazioni sul nuovo arrivato Visentin: “Eric è un ragazzo che quest’anno ha dimostrato di avere ampi margini di miglioramento. L’età è sicuramente dalla sua. Può ricoprire diversi ruoli e ci sarà molto utile dati i molti impegni ravvicinati. Ringraziamo la società per averci messo a disposizione una nuova pedina importante per noi”.

Fonte: ufficio stampa Real Sebastiani Rieti 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!