Real Sebastiani Rieti, coach Righetti ''Non è mancato l'impegno ma serviva maggiore attenzione''

Inizia con una sconfitta la seconda fase della Sebastiani, che al PalaSojourner s’arrende alla CJ Taranto col punteggio di 63-65, al termine di una gara rimasta in bilico fino ai secondi finali quando a deciderla è stato un canestro di Matrone a poco più di un secondo dalla sirena. Era la sfida tra le due capolista, arrivate da tredici vittorie (e un ko) ciascuno e in campo s’è visto tutto l’equilibrio del caso, che alla fine ha premiato i pugliesi, ora al comando in solitaria con 28 punti, contro i 26 della Sebastiani. Prossimo impegno, mercoledì 24 marzo alle ore 18 contro Catanzaro. Sono queste le dichiarazioni di coach Alex Righetti al termine della gara.

“Ci sono situazioni da analizzare a fondo nelle prossime ore visto che mercoledì si torna di nuovo in campo. È stata una gara fisica ed intensa esattamente come ce l’aspettavamo, purtroppo in sfide del genere non possiamo pensare di perdere almeno venti palloni dando vantaggi agli avversari per poi doverci inventare sempre qualcosa per andarla a riprendere. Servirà più attenzione in futuro, ma non è di certo mancato l’impegno. Bene anche in difesa rispetto alle ultime uscite”.

Fonte: ufficio stampa Real Sebastiani Rieti 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!