Basketball Champions League: a che punto siamo?

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/24-03-2021/basketball-champions-league-punto-siamo-600.jpg

Social

Tre partite disputate, altrettante da affrontare. Ormai la Basketball Champions League 2020-2021 è arrivata a metà percorso, con le squadre che si affrontano nei vari giorni per conquistare un posto ai quarti di finale. Un momento ideale per fare il punto della situazione sulle squadre italiane. In gara ci sono da un lato la Happy Casa Brindisi e dall’altro il Banco di Sardegna Sassari, ma la loro situazione non è del tutto simile.
Sorrisi e speranza in aumento

Happy Casa Brindisi sta andando davvero bene e pochi giorni fa, in una partita dal finale caotico, si è aggiudicata la seconda vittoria nella fase di playoff. Martedì 16 marzo i pugliesi hanno battuto il Tofas Bursa per 77 punti contro 75, grazie anche ai 21 punti realizzati da Josh Bostic. Un risultato agguantato con il cuore in gola, che consente alla compagine di tirare un sospiro di sollievo. Adesso l’Happy Casa Brindisi si trova in vetta al suo girone, con due vittorie e una sconfitta, esattamente come due altre avversarie. Quindi la Champions è ancora tutta da giocare, proprio come piace agli appassionati di basket, che amano scommettere sul loro sport, magari appoggiandosi anche ai pronostici NBA.

Brindisi, due vittorie all’ultimo respiro
Come si è detto, il risultato di Brindisi è stato raggiunto dopo due partite da fuochi d’artificio. Cruciale per il cammino nei playoff della Champions League è stata in realtà la vittoria ottenuta il 9 marzo, battendo il Pinar Karsiyaka con un terzo quarto da manuale, contro una compagine che ha una difesa davvero tenace. Poi è arrivata la conferma della qualità della squadra con la sconfitta del Tofas Bursa, pure sul filo di lana, ottenuta mantenendo nervi tesi e tattica precisa di gioco. Il prossimo turno sarà mercoledì 24, ancora con il Tofas Bursa, che è l’unica squadra del girone ad aver perso tre partite. Da un lato si potrebbe dire che è la più fragile psicologicamente, visto che una nuova sconfitta la farebbe uscire dalla Champions, dall’altro va considerato che è anche la squadra che giocherà senza risparmiarsi.

Sassari sfortunata nella trasferta ceca
Quanto al Dinamo Sassari, la situazione è in una fase di stallo. La trasferta a Nymburk, che si è tenuta il 9 marzo, è stata doppiamente amara per i sardi. Anzitutto sono stati sconfitti nell’ultima azione, dopo aver condotto la gara per oltre mezz’ora. Lo ha rimarcato bene anche la Gazzetta dello sport nella sua cronaca: un canestro decisivo di Dalton a un secondo dalla fine ha cancellato come un colpo di spugna gli sforzi dei sassaresi, che si erano comportati in modo egregio, soprattutto considerando che c’erano alcune assenze importanti, come quelle di Bendzius e Treier. Ad aggiungere fiele al dolore è stato poi il fatto che la squadra sia stata derubata negli spogliatoi.

Anche il Covid complica le cose
Come se non bastasse, la squadra adesso è sospesa da ogni campionato, a seguito della quarantena imposta dopo la scoperta di un caso di positività al Covid-19 e il contagio sarebbe avvenuto nel corso della sfortunata trasferta di Nymbruk. Proprio come la Dinamo, anche gli avversari sono in quarantena per via di alcuni casi di positività. In chiave Champions, la squadra di Gianmarco Pozzecco ha già dovuto rinviare la prima gara contro i tedeschi del Brose Bamberg, prevista per mercoledì 17, e dovrà rinunciare anche al ritorno fissato per la prossima settimana. Una sfida davvero decisiva per i play off, dato che in caso di sconfitta le possibilità della Dinamo Sassari di proseguire nella Champions sono ridotte al lumicino.

In campionato la prossima sfida
Se non ci saranno complicazioni, i ragazzi del Sassari potranno tornare a palleggiare in Campionato sabato 27 marzo, quando al PalaSerradimigni incontreranno la Vanoli Cremona guidata da Paolo Galbiati. L’occasione per rimettersi all’inseguimento dell’Olimpia in un campionato che sino ad ora, ha dato soddisfazioni ad entrambe le squadre impegnate in Champions. Brindisi è infatti seconda in classifica, con 15 vittorie e cinque sconfitte, mentre Sassari è quarta nella classifica con 13 vittorie e sei sconfitte (oltre appunto a un match da recuperare). Lo scontro diretto tra le due sarebbe dovuto arrivare domenica 21, ma è stato rinviato per via del Covid. Una partita su cui ci sarà da scommettere, visto che farà da test anche per i play off di Champions League. 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!