Senigallia, Umberto Badioli ''Il PalaPanzini utilizzato per le vaccinazioni? Ci troveremmo in una situazione di difficoltà''

Con il rinvio della gara contro la Janus Fabriano che era in programma oggi pomeriggio, la Pallacanestro Senigallia vede ancora rinviato il proprio esordio nella seconda fase del campionato di Serie B. I ragazzi di coach Paolini rimangono quindi ancora a guardare e si ritrovano con ben tre partite da dover recuperare in altrettanti turni infrasettimanali. Oltre a questo, all'orizzonte si profila un'altra difficoltà da affrontare: subito dopo Pasqua, infatti, il PalaPanzini potrebbe essere utilizzato per le vaccinazioni anti Covid-19. Di questo ha parlato il DS biancorosso Umberto Badioli. Queste le sue parole riportate dal Corriere Adriatico:

"Ci troveremmo in questo caso in una situazione di oggettiva difficoltà. Le vaccinazioni sono fondamentali, nessuno si sogna di metterle in discussione, ma ci auguriamo che si compia una ricognizione su possibili sedi alternative, verificando eventuali altri spazi disponibili e optando, se possibile, per altre strutture idonee. Non disputiamo una partita vera da settimane, l'incertezza si ripercuote sui giocatori e in un campionato della difficoltà della B i rischi si moltiplicano. Tutto questo, lo ribadisco, nel rispetto delle decisioni che le autorità prenderanno per la salute di tutti, ma se ci sono alternative confidiamo che le si pratichi".

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!