L'Amatori Pescara 1976 si getta via nell'ultimo quarto ed incassa la terza sconfitta di fila

Altro pomeriggio amaro per l'Amatori Pescara che a Lanciano conduce nel punteggio praticamente per tutto il match, salvo poi cedere nel finale punto a punto dove a fare la differenza sono state la freddezza dalla lunetta e la maggiore freschezza atletica dopo una partita combattuta ma non certo memorabile. Adesso si tornerà in campo già mercoledì per sfidare al PalaElettra il Pisaurum 2000 (ore 20.30, diretta Facebook sulla nostra pagina).

La gara. Senza gli infortunati Moretti e Fornara, e dunque con rotazioni ridotte, coach Castorina conferma Peppe Pace a far coppia con Dondur sotto le plance, confermando altresì Di Giandomenico in cabina di regia e il tandem Mennilli - De Vincenzo come esterni.

Nessuna delle due squadre riesce a trovare la via del canestro con continuità e l'avvio è del tutto soft. Basti pensare che dopo 3 minuti il parziale è ancora fermo sul 3-3. A dominare, insomma, sono solo gli errori e le palle perse. Un gioco da 3 di Mennilli e la brillante difesa a zona dei biancorossi regalano il primo mini break del match sul +6 a 2 minuti da fine tempino, ma Pace è già gravato di 2 falli e coach Castorina inserisce Zacchigna dopo aver già avvicendato De Vincenzo con Di Donato. Dall'arco i biancorossi non sono affatto precisi e sotto le plance cercano di far valere fisico ed esperienza, ma le premesse iniziali non mutano. I primi 10 minuti, dunque, vanno in archivio con un punteggio bassissimo, indicativo di quanto si è visto sul parquet: 5-11.

Il secondo quarto sembra leggermente diverso dal primo, anche se la costante è rappresentata da errori e palle perse. Dall'arco Lanciano accorcia il gap sino al - 2 e dall'arco l'Amatori risponde, mantenendo la testa avanti in una partita certamente non bella o spettacolare. In casa Amatori la circolazione di palla non è fluida e a 2' dall'intervallo è fisiologica la parità (21-21). Un 2/2 dalla lunetta di JJ De Vincenzo consente comunque ai biancorossi di rientrare negli spogliatoi avanti di 2 punti (27-25). A metà gara il top scorer Amatori è Dondur con 8 personali, seguito da Di Giandomenico e Mennilli con 6 ciascuno (sul fronte opposto, 8 punti per Muffa e 5 per Ranitovic).

Il terzo parziale si apre con un 4-0 frentano che permette ai padroni di casa di condurre le danze per la prima volta. L'energia di Peres e la solidità di Dondur consentono però all'Amatori di restare pienamente in partita nel frangente peggiore, quando anche a livello psicologico poteva pesare un nuovo approccio di terzo quarto non felice come nelle precedenti 2 uscite. De Vincenzo alterna magie a palle perse ma mette in campo quella personalità che serve e che può far da traino al resto del gruppo, che risponde bene e che a metà quarto torna avanti di 5 lunghezze (32-37). Mennilli e Di Giandomenico fanno tante cose poco visibili ma di grande sostanza e i biancorossi hanno così la possibilità di presentarsi all'ultimo parziale in vantaggio per 45-39, dopo aver toccato anche il +8 (massimo vantaggio).

Gli ultimi 10 minuti sono una battaglia di nervi prima ancora che di tecnica e di tattica. Pace commette subito il suo quarto fallo personale e priva coach Castorina di una risorsa preziosa sotto le plance, costringendo gli altri lunghi del roster agli straordinari. Dondur continua a giganteggiare a rimbalzo ma i senatori frentani Ucci e Ranitovic si caricano i compagni sulle spalle e mantengono l'Unibasket a contatto nel punteggio fino a quando non si riaccende per due fiammate De Vincenzo, che a metà frazione trascina di nuovo l'Amatori sul +8 (44-52). Ranitovic e Munic riportano sotto Lanciano in 2 minuti e a 1'22" dalla sirena, dopo due bombe fallite da Ucci per il sorpasso, un 2/2 dalla lunetta sempre di Ranitovic riporta avanti Lanciano. Il rovente finale regala ai posteri un tentativo dall'arco di Mennilli con la palla che fa il giro del cerchio prima di uscire e poi a 2" tre tiri liberi a Di Giandomenico che fa 1/3 e non permette di festeggiare la prima vittoria stagionale.E' poi utile solo a fini statistici l'1/2 dalla lunetta di Munijc Finisce 59-57 a Lanciano.

Unibasket Lanciano - Amatori Pescara 1976 59-57

Lanciano: Montanari, Kadjividi, D'Ippolito, Ranitovic 21, Maralossou 2, Norina, Bantesevich, Ucci 6, Munjic 11, Dabetic 4, Muffa 15. All. Di Tommaso

Pescara: D'Onofrio, Di Giandomenico 10, Mennilli 10, Pietrantoni, De Vincenzo 14, Dondur 16, Pacchioli, Di Donato 2, Pace, Zacchigna 3, Antonini, Peres 2. All. Castorina

Parziali
: 5-11, 20-16, 14-18, 20-12.
Progressivi: 5-11, 25-27, 39-45, 59-57.
Usciti per 5 falli: Pace (Pescara)

Fonte: ufficio stampa Amatori Pescara 1976

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!