Trento, coach Molin ''Dal 3° quarto giocato con determinazione diversa. Nell’overtime abbiamo avuto più inerzia e fiducia''

La Dolomiti Energia Trentino sembra sprofondare sotto i colpi della corazzata Umana Reyer Venezia, poi si scuote all’improvviso e dal -21 di metà terzo quarto completa una clamorosa rimonta vincendo dopo 5' di tempo supplementare 90-84 nel 25esimo turno di campionato. Un successo di cuore, talento e carattere in cui prevale l'anima "operaia" di una Trento capace di trovare tanti protagonisti all'interno del match: su tutti, un impressionante JaCorey Williams da 33 punti e cinque rimbalzi con un ottimo 13/18 dal campo; ma grandi partite anche di Victor Sanders (20 punti e tre recuperi) e apporto silenzioso ma decisivo di Luca Conti, uomo-ovunque nel rientro in partita dell'Aquila verso la fine del terzo quarto. Terzo successo consecutivo in casa per la Dolomiti Energia, che sale a quota 18 punti in classifica in Serie A. Le parole di coach Lele Molin:

"Abbiamo avuto la forza di prendere atto della nostra scarsa competitività e della pochezza mostrata nei primi due quarti e siamo riusciti a dare un volto diverso al nostro secondo tempo: nel terzo quarto la squadra ha messo in campo una determinazione diversa, abbiamo veramente messo le basi per poter rimontare in quei cinque o sei stop difensivi consecutivi che ci hanno permesso di fare qualche canestro facile. Arrivando di rincorsa, siamo entrati nell’overtime con più inerzia e fiducia, e anche in quei cinqe minuti extra abbiamo avuto buona prontezza in difesa. Alla fine poi anche questa sera Martin ha catturato un paio di rimbalzi decisivi per darci preziosi extrapossessi in momenti chiave della partita". 

Fonte: ufficio stampa Aquila Basket Trento

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!