Il Basket Contigliano c’è e sta facendo tutto il possibile per immaginare il futuro

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/04-04-2021/basket-contigliano-facendo-tutto-possibile-immaginare-futuro-600.jpg

Social

La Pasqua è la festa della rinascita, della vita che vince sulla morte, di Gesù che esce dal sepolcro e annuncia al mondo intero che attraverso la sua morte, la sua sofferenza, attraverso le ferite sul costato che Tommaso vorrà toccare di persona, l’uomo è stato perdonato per i propri peccati commessi. Un invito a ricominciare, per scrivere un nuovo capitolo.

La società ASD Basket Contigliano, in questo periodo terribile che ha cambiato radicalmente le vite di tutti, si è mossa con discrezione, con delicatezza, come se pensare al basket quando il mondo è invaso dalla pandemia potesse essere considerato un sacrilegio, come se ciò potesse offendere la sensibilità di chi è stato toccato personalmente da questo male invisibile. Ma nello stesso tempo si è spesa in atti di solidarietà, silenziosi, senza essere sbandierati ai quattro venti, perché il principio fondante di questa società è l’amicizia e la voglia di condividere i buoni sentimenti. Costretti a rimanere nell’ombra ma non per questo meno operosi.

Le disposizioni che si aggiornano a ritmi frenetici hanno ridimensionato i nostri incontri “ad personam”, ma con la tecnologia e con la voglia di rimanere uniti siamo riusciti a rimanere squadra (Parlo dell’opposto dell’egoismo. Vuol dire essere disposti a rinunciare al proprio tiro per fare un passaggio a chi è piazzato meglio. Forse arriverà un assist, forse no, questo non deve importare. Bisogna aver voglia di aiutare il compagno ovvero aiutare la squadra. Quel compagno riconoscerà il gesto e vorrà restituire il favore.

Anche questo aiuta a fare squadra! Non è interessante come dare qualcosa porti ad avere qualcosa? E quando la gente è disposta a dare così, la squadra diventa imbattibile. O almeno molto difficile da battere). Un caffè veloce, ad un metro di distanza, con la mascherina che nasconde la tua rabbia, la tua sofferenza per non potersi dare una pacca sulla spalla, per non potersi abbracciare è molto frustrante, ma allo stesso tempo dimostra che cinque minuti per mantenere saldo un rapporto si possono sempre trovare, nonostante la vita corra a mille all’ora, nonostante i centomila impegni quotidiani.

Ripartiamo da qui, dal nostro essere squadra insieme ai ragazzi, che con i social moderni continuano ironicamente a prendersi in giro, scommettendo su chi sarà il primo a buttare dentro la retina il pallone che ci farà vincere la prossima partita. Il Basket Contigliano c’è, e sta facendo tutto il possibile per immaginare il futuro, per pensare ad un campionato dove poter schierare su tutti i parquet, la sua storia decennale e la sua classe cristallina. Per regalare ai tifosi l’esultanza per una nuova vittoria. Per emozionarsi insieme pensando già alla prossima sfida. 

Fonte: ufficio stampa Basket Contigliano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!