L'Adria Pallacanestro Bari beffata in casa dal Basket Corato

Perdere fa sempre male, specie se hai il traguardo lì a portata di mano e non lo tagli prima dell'avversario a otto decimi di secondo dalla fine. Arriva la sconfitta per la GMC nel derby con l'Ad. Ind. Corato. Sfida avvincente, molto equilibrata, dove l'intensità degli eventi ha sopraffatto la qualità della contesa. La GMC si morderà le mani per non averla chiusa prima e per aver subito il canestro di De Angelis allo scadere. Vetta solitaria per i neroverdi bravi a non mollare mai, mentre i biancorossi analizzeranno la gestione degli ultimi possessi e di quel fallo non speso, senza mandare in lunetta gli avversari, che forse avrebbe fatto comodo alla Gmc. Ma col senno di poi tutto è più facile.

Il team dovrà fare tesoro anche di questa sconfitta perchè è da episodi negativi che si cresce. La GMC ha avuto 16 punti di vantaggio ma non sono bastati per portare a casa la posta in palio e archiviare il girone d'andata con il primato in solitaria. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva, la prima casalinga per i biancorossi. In avvio Rodriguez, Lupo e De Leo che fanno 8-0 in meno di 3’. Tocca a Idiaru andare a riprendere gli avversari con l'aiuto di Diomede (11-8 al 6’). Lupo, Dimitrov, e De Leo piazzano il parziale di 13-0 che porta i baresi sul massimo vantaggio di +16, 24-8. Ma nel secondo quarto c'è tanto Idiaru nel controbreak di 12-0 dei neroverdi che riequilibra la gara anche grazie ai canestri di Bagdonavicius. Una tripla dagli otto metri di Giuseppe De Leo significa primi punti nel secondo quarto per i baresi. Poi arriva un altro parziale neroverde decisivo per il vantaggio ospite di metà gara col canestro di Crippa per il 29-30 al 20'. Cinque punti in un quarto sono davvero pochi per la squadra biancorossa.

Ne nasce gara equilibrata e ricca di colpi su colpi: segna Dimitrov, lo imita l'ottimo Lupo, replicano Yabre ed Idiaru (37-34 al 25’). Si caricano di falli Meistas e Rodriguez con coach Cazzorla costretto a rivedere il piano partita. Poi si accende Di Diomede e Corato si porta sul +3, prima che due triple di Lupo e il canestro pesante di Rodriguez non cambino passo alla gara. Di Diomede segna per la parità ritrovata al 30'. L'avvio di ultimo periodo è tutto neroverde: 9-0 di parziale e ospiti sul +6 (47-53 al 33’). E' sempre il classe 2003 Lupo a lanciare segnali di fumo in casa GMC: lo seguono Meistas e Rodriguez per la parità al punto 55 del 36'. La tripla di Lupo a 100” dal termine sa di vittoria per i biancorossi che si portano sul +5, (62-57). Cito segna il -2, De Leo potrebbe chiuderla dalla lunetta ma fa 0/2: l'epilogo è amaro e già raccontato. Vince Corato, GMC incredula.

Adria Pall. Bari - Basket Corato 62-63

Adria Pall. Bari
: Lupo 19, Rodriguez 14, Meystas 10, Dimitrov 10, De Leo 9, Ravelli, Bernardi, Abrescia, Genchi, Boyanov, Pugliese, Laudadio. All. Cazzorla

Basket Corato: Algie, Cioppa 1, Messina 5, Idiaru 18, De Angelis 3, Cito 8, Di Diomede 13, Bagdonavicius 9, Ruotolo ne, Matarrese, Sgarlato ne, Yabre 6. All. Cadeo

Parziali: 24-14, 5-16, 18-17, 15-16.
Progressivi: 24-14, 29-30, 47-47, 62-63.

Fonte: ufficio stampa Adria Pallacanestro Bari

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!