Il Pescara Basket inizia nel modo giusto il girone di ritorno e passa sul campo del Pisaurum

Comincia nel migliore dei modi il girone di ritorno per la Pescara Basket, che vince sul terreno di gioco del Pisaurum Pesaro al termine di una gara equilibrata per trenta minuti, con i ragazzi di coach Vanoncini che sono riusciti ad effettuare il break decisivo in avvio di ultima frazione, per conquistare così il successo che consente di rafforzare il secondo posto in classifica dietro la capolista Bramante Pesaro, vincitrice nell'altro anticipo del sabato sull’Unibasket Lanciano e di conseguenza ancora imbattuta.

Equilibrio praticamente perfetto nei primi dieci minuti (14-15 al 10’), con i padroni di casa che, in avvio di secondo periodo, provano ad effettuare un mini allungo portandosi sul 21-15 grazie alle iniziative vincenti di Sinatra e Cardellini, ma un paio di triple di Fasciocco e Grosso, a sostegno di un Raupys monumentale (26 punti con 8/12 al tiro, 9/10 in lunetta e 34 di valutazione), propiziano il controbreak che consente ai biancazzurri di rimettere il naso avanti sul 23-24 al 17’ minuto, per poi rientrare negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 27-30.

Ad inizio ripresa il Pisaurum, con le triple di Giovanardi e Sinatra, prova nuovamente a ribaltare la situazione portandosi sul 34-30, ma Raupys e compagni riordinano velocemente le idee e confezionano un parziale di 5-14 che da un primo importante scossone alla partita (39-44 al 27’). I padroni di casa cominciano ad essere in difficoltà, con un canestro pesante di Grosso che porta i biancazzurri sul 41-49, prima che la replica di Pierucci, sempre dalla lunga distanza, chiuda la terza frazione sul 44-49. Capitanelli (altra doppia-doppia per lui con 12 punti e 12 rimbalzi) e Staselis portano gli abruzzesi per la prima volta in doppia cifra di vantaggio sul 48-59 ad inizio ultimo periodo, con la squadra di coach Surico che, pur lottando sempre su ogni pallone, non riesce più a rifarsi concretamente pericolosa.

Infatti i biancazzurri riescono a gestire il margine accumulato, toccando il massimo vantaggio sul 51-65 a tre minuti dalla conclusione, con i tiri liberi di Masciopinto ed un canestro frontale di Fasciocco, e mettono al sicuro la vittoria. Si chiude sul 58-69, con Capitanelli e compagni che salgono ad quota otto punti in classifica consolidando la seconda posizione e preparandosi nel migliore dei modi al derby stracittadino con il Pescara 1976 di domenica prossima, che vedrà finalmente i biancazzurri tornare a calcare il parquet amico del Pala Aterno Gas & Power dopo tre trasferte consecutive.

PISAURUM PESARO - PESCARA BASKET 58-69 (14-15; 27-30; 44-49)

PISAURUM: Giovanardi 7, Parlani 0, Pierucci 7, Giunta 18, Jovanovic n.e., Fornaciari 7, Sinatra 7, Poggi n.e., Iannelli 2, Cardellini 10. Coach: Surico.

PESCARA: Najafi n.e., Staselis 13, Masciopinto 2, Pucci 4, Capitanelli 12, Del Sole 0, Fasciocco 6, Traorè n.e., Raupys 26, Grosso 6. Coach: Vanoncini.

Arbitri: Foti di Ancona e Esposito di San Benedetto del Tronto (AP).

Usciti per cinque falli: Giovanardi e Fasciocco.
Fallo tecnico a Cardellini al 39’ minuto.

Davide Di Sante
Ufficio Stampa Pescara Basket 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!