Il Pescara Basket batte il Bramante Pesaro e ribalta la differanza canestri

La Pescara Basket si aggiudica lo scontro diretto in vetta con il Bramante Pesaro e, ribaltando anche la differenza canestri in proprio favore dopo il 74-70 dell’andata in favore dei marchigiani, prendono il comando della graduatoria, seppur in coabitazione con i rivali odierni. Partita non spettacolare, che ha risentito dell’alta posta in palio, con le due squadre che si sono battute su ogni pallone ma sempre nei limiti della correttezza e lealtà, mostrando non a caso di essere due formazioni di categoria superiore. Partono subito forte i biancazzurri, che con Raupys in evidenza si portano sul 9-4 dopo sei minuti di gioco, ma il Bramante non si fa sorprendere e con Giampaoli e Pipitone riesce a mettere il naso avanti sul 9-10, prima che le iniziative vincenti del big man lituano (9 punti per lui nei primi dieci minuti), Grosso e Capitanelli consentissero ai padroni di casa di chiudere la prima frazione sul 13-11.

Un canestro di Panzieri, una tripla di Ferri ed un tiro libero di Bonci aprono il secondo quarto per il 13-17 ospite. Pucci e Raupys provano a tenere a galla i biancazzurri, ma il Bramante riesce a mantenersi in leggero vantaggio, grazie alle iniziative vincenti dei soliti Giampaoli e Pipitone (20-25 al 17’). Le percentuali da ambo i lati restano molto basse e fioccano anche le palle perse, a testimonianza dell’enorme importanza della posta in palio, e la gara stenta a decollare, ma i primi quattro punti di Staselis ed un gioco da tre punti di Raupys consentono ai padroni di casa di piazzare un 7-0 nell’ultimo giro di lancette della seconda frazione che li riporta in vantaggio all’intervallo lungo sul 27-25.

Le triple di Capitanelli, Panzieri e Giampaoli aprono i secondi venti minuti (30-31 al 23’), con i biancazzurri che però proseguono a sbagliare troppo in fase offensiva. Nel frattempo i centri delle due squadre Capitanelli e Pipitone sono gravati di 3 tre falli, ma almeno il Bramante non sembra risentire più di tanto l’assenza del suo totem d’area, portandosi sul 32-37 al 25’ grazie alle iniziative vincenti di Bonci. Gli uomini di Vanoncini, però, si scuotono e con Staselis e Fasciocco si riportano a contatto sul 38-39, prima che un canestro più fallo subito di Raupys riporti avanti i biancazzurri. Nel frattempo sale in cattedra anche Capitanelli, insaccando due triple consecutive che mandano i padroni di casa sul +8 (47-39), prima che due tiri liberi di Ferri chiudano la terza frazione sul 47-41.

Un gioco da tre punti di Staselis apre il quarto conclusivo per il massimo vantaggio biancazzurro sul 50-41, ma Giampaoli e Pipitone non mollano e consentono al Bramante di rimanere sostanzialmente in scia sul 50-45 a 6’14” dalla conclusione. La tensione si taglia con il coltello e le due squadre faticano a trovare soluzioni offensive efficace, con gli ospiti che ricuciono ulteriormente le distanza a 2’28” dalla sirena finale sul 55-53. Il finale è vietato ai deboli di cuore con un gioco da tre punti di Staselis, una schiacciata di Pipitone ed un 1/2 in lunetta di Raupys che portano il punteggio sul 59-55 quando inizia l’ultimo minuto, con il Bramante Pesaro che, a 43” dalla sirena, perde palla in attacco; Staselis e Grosso confezionano un 2/4 in combinata dalla lunetta, lasciando gli ultimi possessi al Bramante che con Bonci prima fallisce entrambi i tiri liberi e poi, dopo il recupero in fase offensiva, sbaglia il tiro che avrebbe almeno salvato la differenza canestri. Si chiude, quindi 61-55, con i biancazzurri che agganciano i pesaresi in vetta alla classifica ed in virtù del doppio confronto a favore sono in testa alla classifica. Domenica prossima si chiude la stagione regolare al Pala Aterno Gas & Power con l’Unibasket Lanciano.

PESCARA BASKET - BRAMANTE PESARO 61-55 (13-11; 27-25; 47-41)

PESCARA: Najafi n.e., Staselis 16, Masciopinto 0, Pucci 3, Perella n.e., Capitanelli 12, Del Sole 0, Seye n.e., Fasciocco 6, Traorè n.e., Raupys 19, Grosso 5. Coach: Vanoncini.

PESARO: Bonci 8, Giampaoli 15, Benevelli 3, Gnaccarini 0, Komolov n.e., Mujakovic n.e., Ferri 7, Bertoni 3, Ferrari n.e., Ciaroni n.e., Pipitone 11, Panzieri 8. Coach: Nicolini.

Arbitri: Valletta di Montesilvano (PE) e Di Tommaso di Pescara
Uscito per cinque falli: Capitanelli

Davide Di Sante
Ufficio Stampa Pescara Basket 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!